News

TRENI IN TILT A FABRIANO, FRANE E ALLAGAMENTI. METEO

Treni in ritardo lungo la linea Adriatica tra Ancona e Pescara e lungo la linea interna Fabriano-Fossato di Vico per colpa del maltempo. A causa di un guasto ad un impianto di segnalazione a Pineto, 4 interregionali e un Intercity hanno accumulato ritardi di 30-40 minuti lungo l’Adriatica. Quattro i convogli, tutti regionali, rallentati nel Fabrianese, anche in questo caso da guasti agli impianti di segnalazione causati dal vento e dalla pioggia. (Ansa) Disagi a Fabriano per il maltempo che ha provocato frane, allagamenti e traffico in tilt. Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco. Fiumi Giano ed Esino sorvegliati.

Ora la pressione sui corsi d’acqua si sta spostando verso il sud della regione, con esondazioni localizzate a partire dal Potenza e particolarmente significative nel Fermano dove preoccupa soprattutto l’Ete che è esondato in più punti. Lo ha reso noto la Protezione civile regionale che ha prolungato di 24 ore un avviso di criticità idrogeologica. Il livello di allerta è salito da moderata a elevata per le zone collinari e costiere delle province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno. Le Marche sono battute anche da forti venti, con raffiche fino a 100 km orari. La Protezione civile delle Marche ha prorogato l’avviso di condizioni meteo avverse relativo a vento e mare fino alla mattinata di sabato 7 marzo. Per la prima parte del 7 marzo ancora venti da NE con velocità media di vento teso lungo la fascia costiera e vento moderato nell’interno con raffiche fino a vento forte e localmente burrasca lungo il litorale e nelle zone interne a ridosso del crinale appenninico.

Mare. Onda da NE per tutto il periodo dell’avviso e stato del mare agitato o molto agitato nella giornata di venerdì 6, agitato nella giornata di sabato 7 con moto ondoso in progressiva diminuzione a molto mosso nel corso della mattinata.

+ULTIM’ORA+

Una tormenta di neve ha interessato questa notte il valico di Colfiorito sulla statale Val di Chienti tra Umbria e Marche. Diverse le auto in difficoltà e i mezzi finiti di traverso. A lavoro lo spazzaneve dell’Anas ma l’intensa precipitazione ha reso difficile la situazione. Sono intervenute pattuglie della polizia stradale da Umbria e Marche che hanno incontrato la loro volta problemi. Numerose le richieste di aiuto ai vigili del fuoco anche loro subito giunti a Colfiorito.