FABRIZIO GIULIANI: “CM, LA REGIONE DOVRA’ RIVEDERE LE PROPRIE DECISIONI. SI EVITI DEMAGOGIA”

“Chi amministra è chiamato a pensare e progettare per il bene comune. Guai a chi fa finta di nulla e sta fermo, sarà costretto ad accettare la decisione degli altri. La costituzione dell’Unione Montana era l’unico modo di permettere, soprattutto ai piccoli Comuni, di mantenere una buona qualità dei servizi e garantire un’ottimizzazione dei costi, senza oneri aggiuntivi, anzi con contributi regionali fissi. Il percorso di trasformazione non era semplice, ma necessario, non si può rimanere indietro. Da noi si è scelto di farlo solo con i Comuni più affini territorialmente, e forse questo è stato l’errore. Ma comunque sarebbe stata una dimensione adeguata, grazie alla disponibilità dei Comuni non obbligati ai servizi associati, per poter continuare ad erogare ottimi servizi ai cittadini senza aumenti dei costi, soprattutto in uno scenario nuovo, come quello attuale, caratterizzato da risorse calanti e bisogni crescenti. Dal punto di vista legislativo è giusto quanto è stato scritto in questi giorni circa la NON costituzione dell’Unione Montana nel nostro territorio; ma dal punto di vista politico la Regione non potrà non rivedere le proprie decisioni sapendo che i rappresentanti del 73,26% degli abitanti e del 63,532% del territorio hanno detto che vogliono l’Unione Montana. Probabilmente con uno Statuto diverso da quello approvato e più simile a quello tipo predisposto dall’UNCEM Marche. Le eventuali proroghe serviranno a poco se non ci sarà un “adattamento territoriale” della norma che può essere valida per molti ma non per tutti. Il tutto dovrà avvenire nella chiarezza, tutti sia chi dice si, sia chi dice no, abbiano il coraggio delle proprie azioni e delle proprie scelte. Si evitino demagogia e populismo. Notizie allarmanti non documentate, distorte, in definitiva FALSE, fanno ulteriore male al nostro territorio già martoriato da problemi reali alla soluzione dei quali tutti siamo chiamati a portare il nostro piccolo contributo”.

cs

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy