I NUMERI DELLA CRISI. 1 MLN ORE CASSA INTEGRAZIONE A SETTEMBRE. 9 MLN DA INIZIO ANNO

Le ore di cassa integrazione autorizzate nel solo mese di settembre nella provincia di Pesaro-Urbino hanno superato quota un milione: 254mila di Cig ordinaria, 366mila di straordinaria e 535mila ore di cassa in deroga. E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’Inps ed elaborati dall’Ires Marche, il centro studi della Cgil regionale. Rispetto a settembre 2013, c’e’ stato un aumento del 32,1%, condizionato soprattutto da cig straordinaria e in deroga, mentre e’ calata la Cig ordinaria, che pero’ presentava livelli piuttosto alti. Nei primi nove mesi dell’anno, sono stati richiesti e autorizzati complessivamente 9,2 milioni di ore di cassa integrazione, con una sostanziale conferma dei valori dello stresso periodo del 2013 (+0,3%). Per l’Ires Marche, “si tratta di un elevato numero di ore, equivalenti al mancato lavoro di circa 7mila lavoratori a tempo pieno”. Osservando le singole tipologie di cassa integrazione, le ore di cig ordinaria nel periodo gennaio-settembre sono state 1,2 milioni, con una significativa diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-44,3%), che ha interessato tutti i principali settori dell’economia provinciale. Le ore di Cig straordinaria sono arrivate a 3,9 milioni (+63% rispetto al 2013), con un particolare incremento nei settori del mobile (+88,9%), della meccanica (+59,2%) e chimico-plastica (da 98 mila a 396 mila ore). Il ricorso alla cassa in deroga, infine, ha raggiunto 4,1 milioni di ore, in calo rispetto allo stesso periodo del 2013, “una riduzione – ha spiegato l’Ires Marche – che, pero’, puo’ essere determinata piu’ dalle incertezze normative e dalla mancanza di risorse che dall’effettiva necessita’ delle imprese. (AGI)

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy