Altre due truffe online scoperte dai carabinieri della Compagnia di Fabriano

Altre due truffe online scoperte dai Carabinieri della Compagnia di Fabriano. Nel primo caso a cadere nella trappola della rete è stata una donna di Arcevia, quarantenne. Dopo lunghe indagini è stato denunciato per truffa un giovane piemontese ventenne. Quest’ultimo aveva messo in vendita on-line alcuni capi di abbigliamento firmati. La donna di Arcevia dopo veloce trattativa tramite computer ha raggiunto lo sportello automatico più vicino per effettuare rapidamente l’operazione. Dall’altra parte del cellulare, infatti, le avevano comunicato che tante persone stavano guardando in quel momento quell’annuncio. Con più versamenti, con la scusa che quelli effettuati pochi istanti prima, non erano arrivati a destinazione, la donna ha versato oltre 2mila euro, ma il pacco con la merce non è mai arrivato a destinazione a casa della cliente. Il giovane piemontese è stato denunciato.

Nel secondo caso ad essere denunciato è un trentenne di Napoli, già noto. Vittima un fabrianese ventenne. Quest’ultimo ha contattato il presunto inserzionista che aveva messo in vendita una PlayStation 5. Il giovane di Fabriano ha versato, dopo trattativa, 300 euro sulla Postepay, ma il gioco non è mai arrivato a casa tramite corriere. Dopo indagini informatiche i carabinieri di Fabriano sono risaliti all’autore della truffa che è stato denunciato.