Palaguerrieri, il punto del sindaco. Progettazione esecutiva e richiesta contributo ministeriale di 3milioni

Fabriano – Il gruppo “Immaturi” ha affisso uno striscione di protesta al Palaguerrieri di Fabriano, chiuso da tempo, per denunciare “il  silenzio assordante sull’argomento”. Il gruppo ha preso posizione davanti alla “vergognosa assenza di informazioni sul futuro del principale impianto sportivo fabrianese che non può proseguire in questo silente vuoto. Siamo fermi ad un fantomatico cronoprogramma sventagliato in campagna elettorale e mai realmente attuato. Esigiamo risposte” si legge nel comunicato dei tifosi. La posizione dell’Amministrazione è arrivata poco fa con un comunicato stampa del sindaco, Ghergo, e dell’assessore Vergnetta.

La nota

‘Il Pala Guerrieri è il cuore dello sport cittadino, e rappresenta una delle priorità dell’Amministrazione comunale’ – dichiara l’Assessore Vergnetta. L’impianto sportivo risulta inutilizzabile a causa delle carenze strutturali evidenziate dalla relazione redatta dall’ing. Bandieri assunta al protocollo comunale il 13/04/2021 a seguito di incarico per la verifica sismica e dello stato della struttura in legno della copertura.Dall’aprile 2021 fino all’insediamento di questa Amministrazione nulla è stato fatto al fine di riaprire la struttura, perdendo persino qualunque tipologia di finanziamento nell’ambito del PNRR. Pertanto si è trattato di costruire completamente da zero tutto il percorso necessario per la riqualificazione del Palasport, a cui l’attuale Amministrazione ha cominciato a lavorare fin dall’agosto 2022 e che possiamo così sintetizzare per atti:

– con delibera di Giunta Comunale n. 162 del 16/08/2022 è stato approvato il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2023/2025 con la previsione dell’intervento al Pala Guerrieri;

– con le Delibere di Consiglio Comunale n. 65 del 23/08/22 e n 71 del 27/09/22 è stata inserita la voce di bilancio e stanziato l’importo di 150.000€ per l’incarico di progettazione della ristrutturazione dell’impianto;

– con istanza presentata al Ministero degli Interni è stata richiesta l’assegnazione di un contributo per l’anno 2023 per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio per un importo di 3.010.000 € oltre a 150.000 € di cofinanziamento per la progettazione;

– con determinazione dirigenziale n. 725 del 17/10/22 è stato nominato il Responsabile Unico del Procedimento (RUP);

– con deliberazione di Giunta Comunale n. 250 del 18/11/22 è stato approvato l’atto di indirizzo per procedere speditamente alla progettazione dell’intervento per rispondere alle criticità emerse dalla verifica sismica;

– con determinazione dirigenziale n. 868 del 25/11/22 è stato conferito incarico professionale all’arch. Buccione dello studio Buccione Architecs di Roma per eseguire la progettazione esecutiva dei lavori di ristrutturazione del Palazzetto dello sport G. Guerrieri.

L’Architetto Buccione insieme al suo staff ha già svolto numerosi sopralluoghi presso la struttura e sta arrivando al perfezionamento del progetto che nelle prossime settimane sarà ufficializzato e verrà approvato dalla Giunta Comunale. Il progetto oltre ad andare a risolvere le problematiche sollevate dalla verifica sismica riguarderà anche alcuni interventi migliorativi connessi alla protezione delle travi in legno così da limitare problematiche future e una riqualificazione energetica minimale dei paramenti frontali. In queste ore l’Amministrazione comunale sta studiando alcune soluzioni per il finanziamento dell’opera così da avere più opzioni anche nell’ipotesi di mancato finanziamento del bando del Ministero degli Interni che è stato sottomesso a settembre 2022 e di cui ancora non è stato ufficializzato l’esito. Questa Amministrazione avendo ben nota l’urgenza di questa opera ha dato, da subito, un forte impulso senza perdere ulteriore tempo e come fatto in altre situazioni come il cimitero di Santa Maria, il capannone del Serpente, gli attraversamenti luminosi, la segnaletica stradale, la copertura del Teatro Gentile, i lavori PNRR… sta portando avanti l’iter amministrativo con l’unico obiettivo di restituire il principale impianto sportivo alla città.

L’opposizione

Il Consigliere comunale Pino Pariano con un’apposita Mozione da discutere in Consiglio comunale chiede al Sindaco di fare chiarezza sullo stato dei lavori del PalaGuerrieri. “Anzitutto mi permetto di criticare la veloce rimozione dello striscione di protesta posizionato dai tifosi davanti al palazzetto. Evidentemente all’Amministrazione non sta bene il fatto che tantissimi cittadini-tifosi ricordino le promesse fatte in campagna elettorale sull’argomento. Bisogna tenere presente, continua Pariano, che il PalaGuerrieri è un punto nevralgico di protezione civile in una zona sismica come quella fabrianese oltre a essere il simbolo dello sport di tutta la città. Inoltre, bisogna ricordare che è stato lo spazio nel quale i cittadini di Fabriano hanno trovato accoglienza durante il terremoto del 1997 e, recentemente, è stato al servizio della lotta alla pandemia” dichiara Pariano, gruppo Sorci Fabriano c’è 30001.