I Borghi si raccontano: progettare il passato, per conservare il futuro

Il 17 gennaio si è svolto un grande evento dei Borghi più Belli d’Italia. Dopo aver celebrato nel 2022 il ventennale dell’associazione, in questo nuovo anno “I Borghi più belli d’Italia” raccontano i prossimi venti anni, in “L’Italia (ri)parte dai Borghi”, il nuovo volume scritto da Antonio Luna, membro del Comitato Scientifico Nazionale, e Fiorello Primi, presidente dell’Associazione Nazionale, ed è stato presentato a Roma, nella Sala Gruppi Parlamentari di Camera e Senato. Il paradossale sottotitolo del libro “Progettare il passato per conservare il futuro”, delinea in realtà un nuovo percorso di ripresa e sviluppo, che intende appoggiarsi all’antico con strumenti moderni. Il volume ritiene, infatti, che la risposta alla crisi in corso sia nei valori identitari dei territori italiani, da mappare e promuovere in modo innovativo, quale patrimonio prezioso e sotto utilizzato a partire dal paesaggio. Alla pubblicazione, edita da Diadema Edizioni di Gualdo Tadino, hanno contribuito lo scrittore umbro Brunello Castellani (recente vincitore del Premio Letterario “Casentino”) e il professor Manuel Vaquero Pineiro dell’Università degli Studi di Perugia. E’ stata una presentazione con tante fasce tricolori dal momento che sono giunti nella Capitale i sindaci dei borghi di tutte le regioni italiane e i vari coordinatori regionali.

Oltre agli autori del libro, Antonio Luna e Fiorello Primi, sono intervenuti Vittorio Sgarbi, sottosegretario del Ministero della Cultura, Enzo Bianco, presidente del Consiglio Nazionale Anci, Osvaldo Bevilacqua, giornalista e ambasciatore de “I Borghi più belli d’Italia” in Italia e nel mondo, e Alberto Mattei, caporedattore e fondatore di “Nomadi Digitali”, progetto dedicato a tutti coloro che amano viaggiare e sognano di poter cambiare il proprio stile di vita, per rendersi finalmente liberi di poter vivere e lavorare ovunque, sfruttando le nuove opportunità del web. L’altro volume presentato nel corso dell’incontro è la traduzione in inglese della Guida dei Borghi più belli d’Italia, un altro grande strumento di grande successo che promuove i 330 borghi dell’associazione, con la versione in inglese che sarà sicuramente un grande veicolo promozionale per il turismo estero. (cs)

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy