L’attività degli uffici del Commissariato di Fabriano, i numeri del 2022

Fabriano – Mentre continuano assidue le indagini volte alla identificazione degli autori dei numerosi furti in appartamento perpetrati nelle scorse settimane a Fabriano e nelle sue frazioni, è tempo per il Commissariato di Polizia di Fabriano di bilanci anche per ciò che riguarda l’attività dell’Ufficio PAS che, nel corso del 2022, ha registrato numeri significativi in termini di titoli di Polizia rilasciati nonché di armi ritirate in via cautelare e di quelle sequestrate. Il PAS è l’Ufficio della Polizia di Stato che si occupa, coordinato a livello provinciale dalla Divisione PASI, di Polizia Amministrativa e Sociale competente al rilascio dei Passaporti, all’acquisizione delle istanze in materia di immigrazione per il riconoscimento dei permessi di soggiorno nonché per il rilascio, diniego o revoca dei titoli di polizia in in materia di armi. Nel corso di quest’anno complice anche la cessazione dello stato di emergenza pandemica, si è registrato un notevole incremento dei numeri complessivi. Più precisamente, ad oggi risultano essere stati rilasciati oltre 2.000 passaporti a fronte degli 821 emessi lo scorso anno.

In materia di armi sono stati rilasciati complessivamente 321 titoli di polizia di cui n. 171 licenze per porto di fucile ad uso caccia; n.139 licenze per porto di fucile ad uso sportivo e n. 11 Carte Europee d’arma da fuoco (titoli necessari per l’esercizio della attività venatoria all’estero). Sempre in materia di armi da fuoco l’Ufficio PAS del Commissariato di PS di Fabriano, che acquisisce le denunce possesso e detenzione armi da fuoco, ha registrato l’attività di oltre 2.000 detentori armi su tutto il territorio comunale.

Sono stati adottati, altresì, anche diversi provvedimenti cautelari in materia di armi: più precisamente sono stati ritirati cautelarmente, per pericolo di concreto abuso da parte dei detentori, 22 fucili e 2 pistole, con relativo munizionamento. Sono stati eseguiti 5 provvedimenti di divieto di detenzione armi decretati dalla Prefettura di Ancona su segnalazione del Commissariato di Fabriano.

Notevole incremento si è registrato anche per ciò che concerne la gestione amministrativa delle pratiche di soggiorno (primi rilasci, rinnovi, ricongiungimenti familiari ecc.) dei quasi 1.500 cittadini stranieri residenti in Fabriano e nei Comuni di giurisdizione amministrativa (in prevalenza di nazionalità indiana, macedone, tunisina e marocchina). Allo scopo di favorire tempi e modalità di acquisizione delle pratiche, sono in corso di installazione quattro nuove postazioni per l’utenza dell’Ufficio PASI e, segnatamente, due per i passaporti e due per l’immigrazione. Le postazioni di “front office”, in particolare, consentiranno a regime la migliore e più spedita ricezione delle istanze dei cittadini anche con la filmatura fotografica diretta in sostituzione delle fotografie dei volti il cui obbligo di presentazione è oggi a carico della utenza.