RIMOZIONE AMIANTO VIA LE POVERE, GIOVEDÌ 24 NOVEMBRE INIZIERANNO I LAVORI

Fabriano – Giovedì 24 novembre inizieranno i lavori per la rimozione della copertura in amianto dell’immobile in via Le Povere nel centro storico della città.

Il punto dell’amministrazione comunale

Dopo un iter complesso, che ha richiesto il completamento di una serie di passaggi, ultimo quello del parere dell’ASUR sul Piano di lavoro ai sensi dell’art. 256 del D. Lgs 81/08, dalla prossima settimana l’impresa incaricata avvierà il cantiere per la rimozione della copertura in amianto e il conseguente ripristino. L’intervento avrà una durata di alcuni giorni (come indicato dalla ditta nel Piano di lavoro) e non comporterà particolari disagi alla popolazione residente e alle attività commerciali ivi ubicate, l’area in cui saranno svolti i lavori, infatti, sarà ben delimitata e transennata. Come comunicato dall’ASUR su espressa richiesta dell’amministrazione comunale, le uniche precauzioni a cui attenersi sono quelle che la ditta esecutrice ha previsto nel proprio piano e consistono nel tenere porte e finestre chiuse e non stendere il bucato all’aperto durante il periodo di esecuzione dei lavori. Tali indicazioni saranno fornite anche attraverso idonea cartellonistica posizionata nell’area interessata dai lavori.

Dal punto di vista della viabilità non ci saranno particolari disagi, esclusivamente il giorno 24 novembre, per consentire l’arrivo dei mezzi, l’ultimo tratto di Via Le Povere, compreso tra Via Santa Caterina e Piazza Manin, verrà chiuso al traffico. Nello stesso giorno, nel tratto di Via Gentile che va dall’intersezione di Via Santa Caterina fino a dietro il Teatro Gentile, verrà invertito il senso di marcia e imposto il divieto di sosta. Questo intervento è il primo passo per restituire alla città un punto nevralgico della storia di Fabriano. Per ripristinare compiutamente l’area interessata dovranno poi seguire altri atti amministrativi che richiederanno tempo, ma comporteranno alla fine dell’iter, la rigenerazione di una zona di grande valore storico e culturale.

“Siamo molto soddisfatti di poter aggiungere un altro tassello importante al piano dei lavori che ci eravamo dati come obiettivo iniziale La sistemazione di un immobile che deturpa la zona in cui si trova è un altro passo per restituire alla città e ai residenti sicurezza in termini di salute pubblica e bellezza per quanto riguarda la rivalorizzazione del centro storico’ dichiarano il Sindaco Daniela Ghergo e l’Assessore alla rigenerazione urbana Lorenzo Vergnetta.” (cs)

 

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy