“Solidarietà su due ruote”, in tanti hanno risposto all’iniziativa di Raniero Zuccaro

Fabriano – Senza sosta il cammino di solidarietà intrapreso dal poliziotto fabrianese Raniero Zuccaro con l’obiettivo di aiutare la missione di Pucallpa in Perù. Il Circolo Fenalc di Argignano, con una cena sociale caritativa, alla quale hanno preso parte ciclisti di ogni età, praticanti e non ma anche appassionati e cultori delle due ruote, è stato l’ennesimo protagonista di questa raccolta fondi avviata dal nostro concittadino sin dal 2010 per aiutare i bambini del Perù della Missione delle suore Cappuccine di madre Francesca Rubatto. Uno sforzo ed un impegno encomiabile quello del Direttivo del Circolo Fenalc di Albacina, i cui componenti hanno preparato una vera opera d’arte con la torta finale e servito ai partecipanti un ricco menù, al termine del quale, Raniero, dopo il minuto di silenzio per le vittime del maltempo, ha ringraziato tutti per il gesto compiuto, raccontando, ed è solo uno degli esempi che può annoverare tra le sue iniziative benefiche, “Lasciamo l’impronta per i bambini del Perù”.

“Un’esperienza emozionante e toccante – ha narrato ancora emozionato dai ricordi – cento chilometri a piedi dall’oasi di Ksar Ghilane all’oasi di Douz; un percorso avventura per runners e walkers sulle dune del Sahara durato 6 giorni e 5 notti. Nonostante le difficoltà, il caldo torrido al mattino, il freddo la sera, la fatica, il mal di piedi, le tempeste di sabbia, nulla ci ha fermato dal raggiungere il traguardo della solidarietà: trovare i fondi necessari per mettere in funzione un laboratorio di sartoria per la casa famiglia nel villaggio di Pucallpa, e quindi garantire la sopravvivenza alle ragazze-madri che abitano in questi luoghi.”

Zuccaro, ha riunito oltre trenta runners provenienti da Fabriano, Cingoli, Fano, Marotta, Senigallia e tante altre città d’Italia, compresi alcuni di fuori confine nazionale, per completare il servizio di fratellanza e assistenza che nelle precedenti missioni, come Milano-Milazzo in bicicletta e Ancona-Croazia in canoa, hanno permesso di costruire in Perù anche strutture didattiche. Anche in questo caso, dunque, Il Sovrintendente capo di polizia che nel 2019 si è aggiudicato il titolo di ‘Anconetano dell’anno’; nel 2017 per la Sezione Senior ha ricevuto il “Premio Castello di Argignano: Fabrianesi Benemeriti” e ancora prima il Premio Histonium d’oro per la solidarietà (sono soltanto alcuni dei riconoscimenti ricevuti ndr) ha raggiunto il traguardo, offrendo, in virtù del lavoro del Circolo Fenalc, nuove prospettive e opportunità verso chi vive in condizioni estreme.

Passione, entusiasmo e spirito di servizio il percorso intrapreso da Zuccaro, che ancora una volta ha trovato nei Circoli Fenalc (prima della pandemia protagonista quello di Albacina ndr) una sponda di approdo sicura ed efficiente: quello di Argignano.

Per l’occasione questa Associazione di Promozione Sociale ha rimesso in moto l’intera macchina organizzativa che usa per dare vita alla grande “festa della Felicità” in programma per almeno tre giorni nel mese di luglio, ponendo a disposizione non soltanto i suoi spazi ma l’intero staff di soci che, come detto hanno cucinato e servito un menù “casereccio” apprezzatissimo alle decine di partecipanti, tutti appartenenti al mondo delle due ruote (ed è la prima volta che accade ndr) che hanno messo mano generosamente al portafoglio per sostenere i bambini del Perù della Missione delle suore Cappuccine di madre Francesca Rubatto.

Molti anche gli ospiti della serata Fabrizio Triburzi, campione italiano Interforze 2012; Carlo Farinelli, protagonista delle prestigiosa gara “Adventure” dei 200 km; Valentino Agostinelli curatore della mostra di biciclette d’epoca e di mestieri; per le istituzioni il presidente dell’Unione Montana, Giancarlo Sagramola; per l’Avis Fabriano il presidente ed il vice presidente Sebastiano Paglialunga e Luciano Bano che hanno distribuito magliette, portachiavi e quadernoni; Giancarlo Bonafoni fautore del Museo Ferroviario; per lo sport Franco Rosei e Gianfranco Stroppa e tanti altri esponenti dei gruppi Ciclistici della città. Si ringraziano: Avis Fabriano, Trattoria Marchigiana, Enoteca Simona, CasalFarneto, Ristorart, Pasta Fabriano, Luca Bianchi, BiciSport, Mister Bici, Fabriano Volley Mts, Pedale Stracco, Basecamp, Free Aive, A.M.V.S, T.Mart Argignano, Coal, Sandro Tiberi, Dedalo, Rea Poliambulatorio, Fotoclub Arti Visive.

 

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy