Ghergo sulla questione Pediatria: “Il nostro territorio non è una vetrina per spot elettorali”

Nuovo sit in di protesta del Coordinamento cittadino per chiedere la riapertura del reparto di Pediatria, ora in modalità ambulatoriale poche ore al giorno, in Unità Operativa vera e propria. Anche il sindaco, Daniela Ghergo, chiede l’intervento di Area Vasta 2 e non le manda a dire alla politica regionale. Intanto ieri è arrivata una buona notizia: l’assunzione di due biologi e di un responsabile al Laboratorio analisi dell’ospedale, da molti mesi alle prese con la carenza di personale dopo il pensionamento delle due storiche biologhe. A tener banco è ancora la situazione, che va avanti da anni, circa la carenza di pediatri al Profili che rende la Pediatria attiva, per 8mila piccoli residenti nel comprensorio, solo come ambulatorio, senza ricovero. Dichiara il sindaco, Daniela Ghergo: “Ho contattato la dottoressa Nadia Storti, Direttore Generale Asur, in merito alla situazione dell’ospedale Profili. Le ho chiesto – prosegue – un incontro sui problemi della sanità del nostro territorio. Ho ricevuto la disponibilità ad incontrarci quanto prima e in quella sede darò voce alle criticità di alcuni nostri reparti, ad iniziare da quello di Pediatria”. Si attende, infatti, una presa di posizione di Asur e una nuova distribuzione dei venti pediatri ospedalieri di Area Vasta 2 nei tre ospedali e non solo tra Jesi e Senigallia ed evitare che le mamme siano costrette ad arrivare all’ospedale di Gubbio percorrendo più di 30 chilometri. Il sindaco si rivolge anche alla politica regionale: “Chiedo all’Assessore Regionale alla Sanità e alla Consigliera della Lega, Chiara Biondi, di dare conto nello specifico della situazione del reparto di Pediatria, dopo che nei mesi scorsi era stato annunciato con grande enfasi l’arrivo (a tempo determinato, ndr) di due pediatri e di un pediatra ortopedico. Il nostro territorio merita di più che essere trattato solo come una vetrina per spot elettorali” conclude. Nei giorni scorsi nuovo sit-in del Coordinamento cittadino all’ospedale Profili. Dichiara Katia Silvestrini: “I nostri bambini hanno la stessa dignità e diritti dei bambini della costa”. Dito puntato anche contro le ultime Amministrazioni comunali. “Cambia l’orchestra, ma la musica è la stessa. Sono sempre promesse elettorali ma nessuna apertura del reparto” accusa il consigliere comunale Fabriano Progressista, Vinicio Arteconi.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy