Gli alpini ricordano Pio Riccioni: “Sei stato un esempio di vita”

Fabriano – Se ne è andato domenica, a 91 anni, Pio Riccioni, storico direttore didattico e uomo di profondo spessore che nella sua vita ha messo sempre al primo posto la cultura e i suoi alunni. Riccioni è stato sempre in prima linea anche con il Cai e per anni è stato anche capogruppo degli Alpini. Il decesso è avvenuto domenica, proprio nel giorno in cui gli Alpini hanno celebrato il loro raduno nazionale.

Il ricordo degli Alpini

Caro Pio, purtroppo anche tu ci hai lasciato. Sei … “andato avanti”, come diciamo noi alpini. Uomo di cultura, di grande sensibilità, amante dell’arte, della buona cucina, della montagna, delle escursioni, curioso di conoscere ed apprezzare tutto quello che la vita potesse offrirti. Da semplice operaio presso le Cartiere Miliani, con caparbietà e dedizione, studiando dopo il lavoro hai conseguito il Diploma, la Laurea e superato brillantemente il Concorso Direttivo. Come educatore, hai messo a disposizione delle nuove generazioni tutte le tue competenze accademiche ma, soprattutto, la tua voglia di esplorare qualunque nuova frontiera del sapere. Come appassionato di musica hai regalato alla città innumerevoli stagioni di grande musica nel “tuo” Teatro. Come alpino sei stato un esempio di vita, di stile, di amicizia, di lealtà, di volontà di superare anche le “cime” più difficili e ora che hai “posato lo zaino”, dopo aver fondato e guidato il gruppo di Fabriano per così tanti decenni (sicuramente il più longevo delle marche), lasci un grande vuoto. Sappi però che la tua vivida presenza ci accompagnerà durante ogni scalata e su ogni vetta che vorremo conquistare.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy