Raccolta differenziata, le lamentele dei residenti del quartiere Borgo

Fabriano – Nuove isole ecologiche a Sassoferrato, a Fabriano, invece, i residenti del quartiere Borgo della città della carta, a pochi mesi dall’attivazione del servizio chiedono il potenziamento e più controlli. In via Martiri della Libertà, ad esempio, l’isola ecologica a peso, in funzione da poco tempo, è stata posizionata sulla rotatoria che collega la zona al ponte di San Nicolò che porta gli automobilisti in tutti gli altri quartieri di Fabriano. “Capita che i rifiuti vengono abbandonati in prossimità dell’isola posizionata, oltretutto, in un posto pericoloso molto trafficato” dicono alcuni residenti. 

Intanto a Sassoferrato si stanno installando 8 isole ecologiche intelligenti (3 situate nel centro città e 5 nelle frazioni) completamente finanziate della Regione Marche, al quale il Comune di Sassoferrato ha partecipato. “Il loro utilizzo è principalmente indicato per sopperire alla problematica dei cittadini non residenti, ma che hanno abitazioni nel territorio sentinate e non riescono a conferire tramite il servizio porta a porta durante i loro soggiorni. In fase sperimentale, il servizio sarà a disposizione anche ai residenti situati nelle prossimità dell’isola ecologiche intelligenti che su base volontaria vorranno conferirci i propri rifiuti” dichiara il sindaco, Maurizio Greci. L’utilizzo avverrà tramite tessera magnetica o App e si potranno portare tutte le tipologie di rifiuti serviti dal porta a porta. L’uso delle isole è propedeutico alla tariffazione puntuale, mediante misuratore volumetrico per consentire l’introduzione di una tariffa calcolata in base alla reale produzione di rifiuto indifferenziato conferito dall’utente. Si prevede che l’avvio del servizio avverrà entro questo mese. Le tessere abilitate all’utilizzo delle isole saranno disponibili presso gli uffici comunali.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy