Incontro no-vax in chiesa, il sindaco Santarelli: “Atteggiamento irresponsabile”

Fabriano – Incontro no vax in chiesa, a Marischio, senza mascherina, ospitati dal parroco, senza rispettare le norme in vigore per evitare la diffusione e il contagio da Covid-19. Sulla questione interviene il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli: “Sono Indignato e arrabbiato e faccio fatica nel tentativo di trattenermi a dire tutto quello che vorrei. Quanto appreso e raccontato nel video è raccapricciante e mi auguro che chi di dovere prenda tutti i provvedimenti del caso a tutela della comunità e per intervenire contro chi ancora una volta si è reso protagonista di un atto di una gravità estrema. Fabriano e comprensorio – dichiara – stanno dimostrando una tenuta nei numeri dei contagi di molto migliore rispetto a quanto sta accadendo nel resto della Provincia. Non possiamo permetterci di compromettere questa situazione per l’atteggiamento irresponsabile di chi mette a repentaglio la salute e la vita degli altri per una scelta personale e, a mio modo di vedere, incomprensibile. Non si tratta di fare battaglie ideologiche tra chi è a favore del vaccino e chi è contro, ma di punire severamente chi mette a repentaglio la vita degli altri e la tenuta sociale di una città con motivazioni grette, anacronistiche e in tutto e per tutto al di fuori della verità”.

Il fatto

Una riunione no-vax a Fabriano (Ancona), all’interno della chiesa di San Sebastiano Martire in frazione Marischio, ‘ospite’ del parroco don Gino Pierosara, che a fine gennaio scorso, risultò positivo al coronavirus dopo aver pranzato alla Casa del Clero di via Gioberti, innescando un cluster fra i sacerdoti della diocesi di Fabriano-Matelica. All’incontro in chiesa che avrebbe potuto ospitare fino a 70 persone, gli intervenuti sarebbero stati un centinaio: una dato fornito in un video postato sulla pagina Fb di Roberto Petrella, ginecologo no-vax radiato nel 2019 dall’ordine dei medici di Teramo. Il video è stato poi eliminato ma in varie chat WhatsApp ne circola un estratto: Petrella ringrazia il parroco don Gino per aver fatto svolgere la riunione con un centinaio di partecipanti, “solo un paio con le mascherine”, all’interno della chiesa. Nel video Petrella dice di aver incontrato alla riunione un altro prete non vaccinato e altri sacerdoti che non si sottoporranno al vaccino. Infine ringrazia una professoressa, senza indicarne il nome, “che ci ha ricordato Norimberga e i campi di sterminio, qualcosa che mi ha ferito il cuore”; ed estende il ringraziamento a tutti i partecipanti: “mi avete dato altre energie per andare avanti”. Ora a a Marischio si teme un potenziale cluster di Covid. Tra i residenti un passaparola invita a limitare le uscite da casa per almeno un paio di settimane.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy