COMMISSARIATO DI FABRIANO IN TOUR NELLE SCUOLE DEL COMPRENSORIO

Cerreto d’Esi – Nei giorni scorsi i poliziotti della Polizia di Stato hanno fatto conoscere ai bambini delle elementari (quest’anno scelte le classi della terza), concetti fondamentali quali la legalità, l’amicizia e la solidarietà. Il commissariato di Fabriano rappresentato da alcune personalità, ha incontrato i bambini presso il cortile posteriore della scuola primaria insieme alle insegnanti e al commissario, la dottoressa Pallucchi, che ha scambiato alcune battute con i ragazzi illustrando loro l’importanza di alcuni principi che sono alla base del buon comportamento sottolineando il ruolo della polizia e di tutte le forze dell’ordine. Tutti i bambini sono stati omaggiati di un diario scolastico per il prossimo anno nel quale queste nozioni, insieme ad alcuni articoli della costituzione, sono simpaticamente ribaditi. “Si è trattato di una bellissima iniziativa che ha catturato l’attenzione dei ragazzi, alla quale non siamo voluti mancare per far capire in tutto questo, il ruolo di un sindaco e di tutta l’amministrazione. È stata anche un’occasione per ribadire i rapporti di stretta collaborazione con la Polizia anche per future iniziative di questo tipo. Ringrazio la dottoressa Pallucchi e tutta la delegazione della Polizia e le insegnanti per il piacevole momento” ha detto il sindaco di Cerreto d’Esi, David Grillini. Analoghe iniziative anche a Fabriano, Sassoferrato, Genga e Serra San Quirico.

Il diario

Anche nel prossimo anno scolastico i ragazzi saranno accompagnati dai supereroi della legalità Vis e Musa e dai loro amici a quattro zampe parlanti: il pastore tedesco Lampo e la nuova arrivata Saetta, un labrador color miele. I loro superpoteri sono amicizia, solidarietà e legalità, che utilizzano nel migliore dei modi grazie ai consigli della Polizia di Stato; affrontano i temi della salute, dello sport, della cura dell’ambiente, dell’inclusione sociale, dell’educazione stradale, del corretto utilizzo di Internet e dei social network, ma anche i fenomeni di devianza giovanile più comuni, come bullismo e cyberbullismo. Il “mio diario”, è realizzato dalla Polizia di Stato in collaborazione con il ministero dell’Istruzione e il sostegno del ministero dell’Economia e delle Finanze. Quest’anno le scuole di tutte le provincie italiane riceveranno il diario per la distribuzione in alcune classi. Il Diario, attraverso contenuti e linguaggio adeguati ai giovanissimi, si pone l’obiettivo di avvicinare gli adulti di domani alla cultura della legalità e di fornire un contributo nell’educazione al rispetto delle regole e ai valori di convivenza civile sanciti, innanzitutto, dalla Costituzione. Nell’edizione 2021-2022 saranno anche affrontati gli argomenti che il ministero dell’Istruzione ha inserito nei programmi della reintrodotta materia dell’Educazione civica: la Costituzione, lo sviluppo sostenibile e la cittadinanza digitale. In questa edizione è stata, inoltre, avviata una collaborazione con il Pon Legalità 2014-2020, il Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) il Fse (Fondo sociale europeo). Il Programma operativo nazionale, gestito dal ministero dell’Interno e finanziato da fondi europei, sostiene progetti volti a favorire il rafforzamento delle condizioni di legalità per i cittadini e le imprese e dare nuovo impulso allo sviluppo economico migliorando la coesione sociale dei territori.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy