MASCHERINE E RILEVATORI FEBBRILI, DUE MOZIONI DI GIOMBI

di Marco Antonini

Fabrian – Con una mozione il consigliere comunale Andrea Giombi, Fabriano Progressista, chiede l’acquisto e la distribuzione ai cittadini di mascherine chirurgiche e mascherine ffp1,ffp2, ffp3 da parte del Comune. “Le mascherine chirurgiche e le mascherine ffp1, ffp2, ffp3 – si legge nel documento – sono estremamente necessarie per i concittadini per fronteggiare questa pandemia in atto, soprattutto per le persone maggiormente soggette al rischio del contagio: operatori sanitari e persone anziane. Quelle ffp3, nello specifico, sono un dispositivo per prevenire con maggiore certezza il contagio e pertanto sono adatte per gli operatori sanitari che sono in prima linea contro il corona virus”. Recentemente numerose Amministrazioni comunali si sono attivate per acquistare e donare le mascherine ai propri concittadini. Secondo Giombi “l’acquisto e la distribuzione, da parte del Comune di Fabriano, di tali mascherine ridurrebbe, inoltre, la continua presenza di concittadini nelle farmacie della Città, con conseguenza di limitare occasioni di contagio”. Per questo il consigliere di opposizione chiede all’Amministrazione comunale di Fabriano “di adottare procedure d’urgenza per acquistare i dispositivi di sicurezza individuale e donarli alla cittadinanza; privilegiando gli operatori sanitari e le persone anziane”. Chiede, inoltre, di “privilegiare l’acquisto dei dispositivi presso le farmacie della città”.

Giombi ha protocollato anche una seconda mozione per l’acquisto e la distribuzione nei luoghi di lavoro di rilevatori dello stato febbrile al fine di prevenire il contagio da Covid-19. “Oggi – dichiara – è doveroso tutelare i lavoratori che devono continuare la loro attività ritenuta di carattere essenziale”. Considerato che “rilevare lo stato febbrile all’ingresso dell’attività che sono aperte può rappresentare uno strumento volto alla tutela della salute pubblica e, dunque, anche dei lavoratori e che questi strumenti sono attualmente usati in tutta Italia e rappresentano un costo molto contenuto per le risorse finanziarie del nostro Comune”, il consigliere di Fabriano Progressista chiede “all’Amministrazione comunale di acquistare e distribuire i rilevatori dello stato febbrile alle attività lavorative, privilegiando quelle in cui l’afflusso di persone è obiettivamente maggiore. (Immagine di repertorio)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy