COVID-19, LUTTO A FABRIANO

di Marco Antonini

Fabriano – Nella giornata di oggi, 30 marzo, c’è da registrare, purtroppo, il primo decesso nella città della carta. Si è spento, a 87 anni, Roberto Salari. Il decesso è avvenuto all’ospedale Profili questa mattina. Era risultato positivo al tampone per accertare il Covid-19. La benedizone e la sepoltura avranno luogo domani, 31 marzo, presso il cimitero di Cancelli. Sono 3, intanto, i nuovi tamponi positivi accertati oggi. I casi di Covid-19 complessivi, a Fabriano, sono 65, compresi i due guariti. Sono 180 le persone in isolamento.

Qui Sassoferrato

“Dagli aggiornamenti odierni, non sono emersi nuovi casi di positività al Covid-19 sul territorio comunale. In totale, pertanto, il numero complessivo dei concittadini risultati positivi è pari a 15, inclusi i tre casi di decesso. Si rinnova, quindi, come oramai di consueto, l’invito alla popolazione alla scrupolosa osservanza alle prescrizioni già fornite a livello ufficiale dalle Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione nei giorni scorsi, richiamando la cittadinanza, soprattutto nell’odierno frangente, al più rigoroso rispetto del senso civico di comunità. La mancata osservanza delle prescrizioni imposte dalle normative vigenti comporterà l’irrogazione delle sanzioni previste per legge”. Così, in una nota, il sindaco di Sassoferrato, Maurizio Greci. Dal primo aprile l’Ambito Sociale Territoriale 10 riattiverà i servizi rivolti ai disabili e ai minori che saranno strutturati in modalità telefonica, via web, via whatsapp e attraverso la piattaforma skype. Tale servizio, in un momento così delicato, è quantomai importante per garantire supporto qualificato alle famiglie in difficoltà. Relativamente al servizio in favore degli anziani, quest’ultimo è sempre attivo per le situazioni di estrema fragilità. Si rammentano, al riguardo, i numeri utili messi a disposizione della cittadinanza per eventuale supporto psicologico:

Associazione Alzheimer Marche Onlus, di concerto con i Comuni di Sassoferrato e Genga e l’Ambito Sociale Territoriale n. 10:
– dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 (371 – 3215869)
Ambito Sociale Territoriale n. 10:
– dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 18:00 (349/6307021);
– dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 12:00 (320/5565024);
– dal lunedì al sabato, dalle ore 14:00 alle ore 16:00 (328/9045224);
– lunedì – mercoledì – venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:00 (348/8930674).

Jesi, 24 sanzioni della polizia locale

Continuano costanti i controlli della Polizia Locale per il rispetto delle disposizioni previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sulla prevenzione al Coronavirus. Da quando vi è il divieto di uscire dalla propria abitazione, le pattuglie della Polizia Locale hanno sottoposto a controllo complessivamente 257 persone, prevalentemente a piedi o in bicicletta tra centro storico e parchi, 24 delle quali sanzionate per non avere avuto una giustificazione valida legata a motivi di lavoro, urgenza o stato di necessità. Allo stesso tempo sono stati sottoposti a ispezione 43 esercizi commerciali, due dei quali risultati non in regola: per i rispettivi titolari è scattata la segnalazione alla Prefettura. La Polizia Locale, come noto, opera con diverse pattuglie giornaliere nell’intero territorio comunale, tutte impegnate nei servizi di competenza, con particolare riferimento alla circolazione stradale, al controllo dei parchi (in cui permane il divieto di ingresso) e al rispetto degli obblighi previsti per le attività produttive e pubblici esercizi. La stessa Polizia Locale invita alla massima collaborazione la cittadinanza affinché si adottino comportamenti coerenti rispetto alle disposizioni del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ricordando che la prima e principale regola è quella di restare a casa. L’attività motoria e le passeggiate sono consentite solo nei pressi della propria abitazione.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy