FABRIANO SALUTA MARCO STROPPA, L’IMPIEGATO DELL’ANAGRAFE

di Marco Antonini

Lutto a Fabriano. E’ morto improvvisamente, a 56 anni, Marco Stroppa, impiegato del settore Anagrafe del Comune di Fabriano. Il decesso, per colpa di un malore che non gli ha lasciato scampo, ieri, giovedì 27 febbraio. Inutile ogni tentativo da parte dei medici che hanno fatto di tutto per salvarlo. La famiglia ha espresso il desiderio di raccogliere offerte a favore del reparto Dialisi dell’ospedale Profili. Da questa mattina è stata allestita la camera ardente presso la casa funeraria Infinitum Bondoni, in via Nenni. In tanti hanno raggiunto la struttura per stringersi intorno ai familiari, ai due figli, ai genitori, alla sorella e ai nipoti. Il decesso di Marco Stroppa ha lasciato un segno in città. Tutti, infatti, lo ricordano in quanto ha lavorato, per molti anni, presso l’ufficio Anagrafe del Comune di Fabriano, nella sede sita in piazzale XXVI Settembre 1997. Marco, tifoso del Milan e appassionato di Formula 1, era il funzionario che ha firmato le carte d’identità a tutti coloro che si avvicinavano allo sportello per chiedere di fare carta d’identità, rinnovo del documento o altre pratiche gestite da questo ufficio. “Zio adesso ti immagino che sei nelle braccia degli angeli con quel bel sorriso che mai dimenticherò! Ti voglio bene: riposati adesso perché la vita non ti ha risparmiato nulla” ha ricordato, emozionata, la nipote più grande, Elisa Boccuni. Cordoglio è stato espresso anche dall’Amministrazione comunale. Alla camera ardente sono arrivati i dipendenti comunali per l’ultimo saluto all’impiegato dell’Anagrafe, amico di tutti, che aveva una parola buona verso chi incontrava. Domani, sabato, alle 15 il funerale presso la chiesa Madonna della Misericordia. Poi la sepoltura nel cimitero di Santa Maria.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy