CONTRO LO SPACCIO DI DROGA NEL FABRIANESE

E’ la terza operazione antidroga quella fatta nei giorni scorsi, dai carabinieri di Fabriano. Il pusher scoperto dai militari, 20 anni, aveva una dose in macchina e 10 grammi a casa, nel comodino a fianco al letto, insieme a 800 euro in banconote di diverso taglio. Da sempre impegnati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, da settimane i carabinieri hanno potenziato i controlli e negli ultimi giorni hanno messo a segno tre interventi: un arresto dopo dieci mesi di indagine e cinque denunce in tutto per spaccio. Salta subito all’occhio l’età di due pusher beccati con la droga: 19 e 20 anni, mentre gli altri fabrianesi hanno 43,47 e 49 anni. Complessivamente, nelle perquisizioni degli ultimi giorni, sono stati sequestrati circa 86 grammi di sostanza stupefacente. Adesso è caccia ai fornitori che fanno arrivare la sostanza nel Fabrianese e agli assuntori, molti dei quali giovanissimi.

Il fatto

I controlli sono iniziati molto presto il 20 e 21 febbraio. La pattuglia si trovava in strada già prima delle 7. Molte auto sono state fermate per il classico controllo dei documenti. Ad un certo punto è stato imposto l’alt a un giovane, un operaio del posto, 20 anni, senza precedenti specifici. Circolava a bordo della sua auto ed era diretto al lavoro. Il conducente si è mostrato piuttosto nervoso, così la pattuglia ha proceduto con una perquisizione approfondita al mezzo. E’ stato rinvenuto 1 grammo di cocaina nascosto all’interno di una tasca portaoggetti. Di conseguenza è scattata anche una perquisizione domiciliare nella casa dove l’operaio vive con i suoi genitori. Nel comodino della camera i carabinieri hanno trovato 10 grammi di cocaina, già suddivisi in dosi, un bilancino di precisione e 800 euro in banconote di diverso taglio, secondo le forze dell’ordine provento di spaccio. Sequestrato anche il suo telefono cellulare: potrà fornire elementi utili per le indagini e per risalire sia ai suoi rifornitori che ai clienti. Un mercato, quello della droga, che non conosce crisi.

Solo nell’ultima settimana, infatti, sono state tre operazioni dei carabinieri. Prima della denuncia del giovane sorpreso ieri mattina con una dose in auto e 10 a casa, c’è stato un arresto per spaccio di un 44enne del posto (e tre denunce di spacciatori a lui collegati) e un’altra denuncia di un 19enne con 60 grammi di marijuana. In carcere è finito, mercoledì scorso, un 44enne del posto per spaccio continuato di marijuana, hashish e cocaina. In un caso i militari sono riusciti a ricostruire movimenti che hanno permesso a un cliente di acquistare, in un anno, 300 grammi di cocaina rifornendosi 10 grammi ogni 10 giorni per un valore di quasi 25mila euro. In un altro caso, invece, avrebbe ceduto oltre 3 chili di marijuana e hashish in 30 occasioni, ogni volta 100 grammi, per un valore di 10mila euro. Giovedì 20 febbraio, i militari hanno denunciato un fabrianese di 19 anni, senza fissa occupazione. Rinvenuti in una mensola a più di due metri di altezza, nel garage, 60 grammi di marijuana e 1 di cocaina. Nel garage anche un bilancino di precisione.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy