RAGAZZINI IN AZIONE ALLE CONCE, IMMORTALATI DALLA TELECAMERA

di Marco Antonini

Writer giovanissimi in azione in via Le Conce. Hanno scritto dediche d’amore mentre si riprendevano con il cellulare, quasi a farsi belli di quello che stavano facendo. Sono stati, però, immortalati dalle telecamere di sicurezza posizionati nelle vicinanze. Dalle riprese che sono state consegnate ieri alla Polizia locale di Fabriano si vedono dei ragazzini, probabilmente minorenni, che si riprendono con gli smartphone mentre fanno quelle scritte. “Mi assumo la responsabilità – dice il sindaco, Gabriele Santarelli – di consigliare ai diretti interessati di presentarsi alla Polizia locale prima che si attivino le procedure normali in casi come questi”. Con molta probabilità toccherà a loro ripulire tutto il muro imbrattato. Le telecamere, quindi, permettono di risalire agli autori di questo episodio di cattivo gusto in uno dei luoghi storici della città della carta: via Le Conce dove si può ammirare il fiume Giano, simbolo di Fabriano. Altre scritte, intanto, sono comparse al Loggiato San Francesco (XVII secolo). Questo monumento non è nuovo a episodi del genere. L’ultimo alcuni mesi fa con frasi e disegni osceni. Sulla vicenda è intervenuto Olindo Stroppa, consigliere comunale di Forza Italia: “La città è ostaggio di vandali e innamorati”. Mentre lungo Corso della Repubblica sono apparse scritte difficilmente leggibili, alle Conce, a poche centinaia di metri da piazza Garibaldi, si vede, anche da lontano, la scritta rossa “ti amo”. Un problema quello del vandalismo in centro storico che spaventa residenti e commercianti. Solo tre giorni fa abbiamo riportato le lamentele di Mauro Bartolozzi, titolare del negozio Casabella, di via Le Conce, che evidenziava come “la situazione, negli ultimi 10 anni, è notevolmente peggiorata tra vandali e degrado”. Anche i residenti, costantemente, sollecitano più controlli soprattutto nel weekend causa atti vandalici a negozi e auto. Il consigliere Olindo Stroppa è tornato a chiedere il potenziamento delle telecamere di sicurezza in centro più volte annunciato e maggiori controlli in tutta la zona delle Conce.

Il precedente – novembre 2019

Vandali in azione nel centro storico di Fabriano. Ignoti hanno imbrattato, con frasi e disegni osceni, una parete laterale del Loggiato San Francesco, a due passi dalla Biblioteca multimediale e dall’Oratorio della Carità. Caccia ai vandali che, presi dalla rabbia e dalla noia, impiegano il loro tempo nell’imbrattare, pare con i gessi colorati, i monumenti che hanno reso famosa Fabriano in tutto il mondo. L’ultimo raid al Loggiato San Francesco dove centinaia di studenti trascorrono le mattinate di studio nella Biblioteca Sassi e da dove si può ammirare la bellezza di piazza del Comune. Sul Loggiato sorgeva la chiesa dedicata al Santo d’Assisi e nel XVII secolo fu realizzato l’attuale lungo portico, con 19 logge, poi congiunto al palazzo comunale.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy