SASSOFERRATO SALUTA SIMONA AGOSTINI FERRETTI

Sassoferrato – Dolore a Sassoferrato per la morte, a soli 44 anni, di Simona Agostini Ferretti. Il decesso è avvenuto nella notte fra domenica e lunedì. Oggi, martedì 14, si sono svolte le esequie nella chiesa di Santa Maria della Pace. Alla camera ardente e poi al funerale hanno preso parte i parenti e tantissimi amici e conoscenti. Tutti si sono stretti in questo momento di dolore. La donna, commessa in un negozio di abbigliamento, era molto conosciuta e apprezzata per le sue doti umane anche nella città della carta. Tra i tanti a renderle omaggio anche Metello Gregori, l’artigiano che ha realizzato a Fabriano molte opere in ferro. Simona se ne è andata per colpa di una malattia che non le ha lasciato scampo. Ha combattuto fino alla fine con il sorriso. Nelle ultime ore, su Facebook, in tanti hanno voluto ricordare il suo garbo e la sua bontà. La camera ardente allestita nella casa del commiato di Belardinelli, in via Bruno Buzzo a Sassoferrato, è stata sempre piena di gente che non voleva lasciare il feretro solo. Oggi, alle 16, si è svolto il funerale nella chiesa di Santa Maria della Pace a Sassoferrato. Tantissimi i presenti che si sono stretti forte per lenire che si prova in un momento di dolore come quello della perdita di una persona casa. In particolare, tutto il rione Castello, dove Simona abitava con la famiglia, è a lutto. Il principale bar ha preferito non aprire per il grande affetto nutrito nei confronti della 44enne e dei suoi familiari. “La tua dolcezza rimarrà nel mio ricordo” ha scritto Annarita su Facebook dove centinaia di persone, negli ultimi giorni, hanno voluto ricordare Simona che ha lasciato un grande ricordo in tutti gli abitanti di Sassoferrato.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy