PIU’ PATTUGLIE CONTRO I FURTI A MARISCHIO

Emergenza furti a Marischio: i carabinieri di Fabriano presidiano la zona con 4 pattuglie più una in borghese. Solo sabato scorso sono stati controllati 70 veicoli e 47 persone di cui alcune sospette dopo le segnalazioni di cittadini spaventati. Alcuni residenti, intanto, chiedono all’Amministrazione comunale di installare le telecamere di sicurezza, da tempo attese in città, anche nelle frazioni. Dopo l’ondata di furti della settimana scorsa che ha interessato prevalentemente la frazione Marischio e il quartiere Borgo di Fabriano con un episodio registrato in via Sassi, sono stati potenziati i controlli nella popolosa frazione e nella periferia della città della carta. I carabinieri sono sul posto con più pattuglie, con l’obiettivo di presidiare il territorio e indagare sull’accaduto. Sabato, ad esempio, ben 4 pattuglie sono state schierate dal comando della Compagnia nelle frazioni. Nei pressi di Marischio sono state controllate 47 persone e 70 automobili. Proprio a Marischio i residenti non sono rimasti con le mani in mano. Adesso, infatti, quando si circola in paese con l’auto o quando si passeggia con il cane, gli occhi restano ben aperti e le distrazioni dei social che fa camminare sempre a testa bassa non hanno la meglio. In diversi casi, infatti, alcuni abitanti hanno contattato le forze dell’ordine per segnalare persone sospette che giravano per le strade. L’invito dei carabinieri è quello di chiamare i numeri di emergenza 112 o 113 in tempo reale e di evitare, come spesso accade, di comunicare su Facebook, ogni spostamento fatto. I ladri non dovrebbero essere informati di come ci si muove! Prosegue, così, il controllo disposto dai carabinieri per prevenire reati predatori. I furti hanno interessato diverse villette di Marischio, sette casi tra colpi messi a segno (leggi qui) e tentativi finiti male, in una settimana, (in un episodio l’appartamento è stato messo anche a soqquadro), uno anche in via Sassi, quartiere Borgo di Fabriano, con la proprietaria che si è accorta che i malviventi erano entrati a casa sua in cerca di oro, nel tardo pomeriggio, solo quando è rientrata dal lavoro, all’ora di cena. Alcune segnalazioni sono arrivate anche da località Cortina San Nicolò.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy