ECCO I 35 VOLONTARI CIVICI DEL COMUNE, AL LAVORO PER LE VIE DELLA CITTA’

di Marco Antonini

Fabriano – Al lavoro anche d’estate, nonostante il caldo. Sono i 35 volontari iscritti all’Albo per la pulizia della città. Fabrianesi all’opera: “Serve senso civico”. Anche nella settimana di Ferragosto i volontari civici del Comune di Fabriano hanno effettuato diversi servizi, come svuotare i cestini, pulire le caditoie, sistemare le panchine del parco comunale Regina Margherita. “Ci prendiamo cura della nostra città: questa è stata la motivazione più forte per il quale ci siamo rimboccati le maniche” dicono alcuni volontari alle prese con diversi servizi in centro storico. Da tempo è attivo il regolamento per il volontariato civico. “I volontari iscritti – dice Andrea Romani, consigliere comunale Movimento 5 Stelle – sono stati convocati presso la sala giunta in presenza del sindaco, Gabriele Santarelli, e dell’Assessore ai Lavori pubblici, Cristiano Pascucci. Con loro stati condivisi obiettivi e progettualità. La prima priorità è la loro sicurezza. Si è deciso subito di dotare i volontari di casacca ad alta visibilità con tesserino di riconoscimento”. Sono 35 i volontari, 15 quelli che lavorano quasi con cadenza quotidiana. I volontari si coordinano tramite chat di lavoro sul cellulare e sincronizzano gli interventi da fare sia in autonomia che in affiancamento con gli operai comunali. Le loro attività sono molteplici: contribuire alla pulizia delle aiuole, svuotare i cestini, effettuare piccole potature, presidio di alcune aree in presenza di manifestazioni ed eventi…

“Dando il buon esempio ogni nostro volontario ha uno scopo importante: sensibilizzare il cittadino ad un maggior senso civico” commenta Romani. L’attività è stata facilitata dall’azienda Edilsanitaria di Daniela Fantini che ha acquistato i gilet. Da tempo a Fabriano è aperto un dibattito sul degrado e sul senso di appartenenza a una comunità. Con troppa facilità, nel fine settimana, ci si imbatte in bottiglie di vetro e di plastica sui marciapiedi sia nelle vie principali del centro che nei piccoli vicoli. I volontari richiamano un po’ tutti ad amare di più la città. “È impensabile – sostengono – che un’Amministrazione comunale possa cambiare e migliorare in maniera duratura lo stato di salute di una città se il cittadino, le altre istituzioni, le imprese e chiunque vive e opera in essa non collabora al raggiungimento del medesimo obiettivo”. L’obiettivo è quello di spingere altre persone a far parte di questo gruppo e a sensibilizzare i tanti, ad esempio, che ancora non raccolgono le deiezioni canine quando passeggiano con il cane, che gettano i rifiuti dove capita e danneggiano gli spazi pubblici, come l’area giochi all’interno dei parchi comunali. Nel 2014 il consigliere del Pd, Quinto Balducci, propose l’istituzione dell’Albo Comunale dei Volontari Civici per tutti quei maggiorenni interessati a dedicare un po’ di tempo a Fabriano. In pochi parteciparono all’iniziativa.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy