L’ISOLA ECOLOGICA NEL FANGO, LA PROTESTA DEI RESIDENTI DI CA’MAIANO

di Marco Antonini

Fabriano – I residenti di Ca’Maiano, dopo le promesse dell’anno scorso, alzano la voce e sollecitano l’Amministrazione comunale: “Non vogliamo più l’isola ecologica nel fango”. Dopo le piogge dei giorni scorsi ecco come si presenta l’area destinata alla raccolta dei rifiuti nella località a due passi dalla zona industriale di Marischio, nel Fabrianese. “Per buttare via i rifiuti – raccontano alcuni abitanti – bisogna sporcarsi le scarpe con il fango. Abbiamo chiesto agli uffici comunali di asfaltare questo piccolo tratto di strada non lontano dalla chiesetta, ma nulla. Dicono che non ci sono i soldi”. I residenti lamentano il degrado in cui versa l’isola ecologica che serve circa 60 famiglie. Quando piove, infatti, la strada diventa impraticabile e non è possibile gettare i rifiuti nell’apposito contenitore senza sporcarsi. Chiedono l’intervento della Giunta Santarelli per porre fine a una situazione che va avanti da troppo tempo. “L’anno scorso il Comune aveva promesso un intervento, ma ancora nulla. Un altro inverno è passato e noi siamo nuovamente a chiedere l’arrivo degli operai per sistemare l’isola ecologica” l’affondo di chi vive a Ca’Maiano, lungo la provinciale tra Fabriano a Sassoferrato. “Conosco il problema – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Cristiano Pascucci – tutta la strada in questione non è asfaltata. E’ un intervento che abbiamo già in programma ed effettueremo con le risorse interne. Gli operai, una volta conclusi i lavori nelle scuole, arriveranno a Ca’Maiano. Massimo alcuni mesi di pazienza e la strada verrà sistemata”.

Un problema quello dei rifiuti che riguarda anche la vicina zona industriale di Melano-Marischio dove non c’è un’apposita area sosta per i camion che devono caricare nelle fabbriche. Qui i camionisti dormono tutta la notte nei mezzi parcheggiati lungo la strada con conseguente abbandono di carta, vetro, plastica e organica ai bordi della carreggiata. Una situazione che sta creando molti malumori a Marischio. I residenti chiedono l’installazione di un’isola ecologica in prossimità del cimitero per evitare il moltiplicarsi dei rifiuti in giro e chiedono più controlli da parte delle forze dell’ordine contro coloro che inquinano l’ambiente.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy