IL SINDACO BLOCCA IL CONCORSO, RICORSO AL TAR DEL DIRIGENTE

Fabriano – Da una parte il sindaco della città della carta che parla di dirigenti a tempo determinato “illegittimi perché non è mai stato applicato l’articolo 110 del testo unico”, dall’altra parte il dirigente dell’ufficio Tecnico, settore Assetto del territorio, Roberto Evangelisti, che si rivolge al Tar delle Marche per chiedere giustizia dopo essere arrivato al primo posto dopo il concorso. Il fatto è dei giorni scorsi. Il dirigente in questione ha presentato un ricorso per chiedere di mantenere la carica che gli è stata negata da una comunicazione del Sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, per scarsa partecipazione nella prova orale e di fatto congelando l’esito del concorso in cui lo stesso Evangelisti era arrivato al primo posto. Il sindaco blocca il concorso e il vincitore non si arrende. Respinta, quindi, al mittente, la decisione di bloccare l’iter per scarsa partecipazione dei candidati al colloquio. Evangelisti considera tutto questo “eccessivo in quanto sono stati ammessi alla selezione 44 dei 48 candidati che avevano fatto pervenire loro domande di partecipazione”. La motivazione del sindaco, si legge in un passaggio del ricorso, e la decisione di indire una nuova selezione pubblica, “devono reputarsi affette dal vizio di eccesso di potere per violazione del principio di correttezza buona fede e imparzialità della pubblica amministrazione”. Nei prossimi giorni prenderà servizio presso il Comune de L’Aquila.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy