LUTTO A FABRIANO, ADDIO AD ANDREA MORTO A 25 ANNI

di Marco Antonini

E’ morto, dopo lunga malattia, Andrea Mezzopera. Il decesso Γ¨ avvenuto ieri, 21 febbraio, a soli 25 anni. Da questa mattina, venerdΓ¬, Γ¨ allestita la camera ardente presso la Casa del Commiato Infinitum Bondoni, in via Nenni. In queste ore sono tante le persone che si sono strette intorno alla mamma Pina, al babbo Marcello, alle nonne e ai parenti. Come segno di vicinanza la famiglia invita a dare un’offerta alle fondazioni β€œMarco Mancini” e β€œIl Samaritano”. Originario dell’Umbria, Andrea ha vissuto in cittΓ  e studiato all’Itis Merloni di Fabriano dove ha ottenuto il diploma da perito chimico industriale. “Non ti sei mai arreso – ricordano commossi gli amici – nemmeno quando la malattia, da tempo, ti stava debilitando”. Anche le insegnanti della sua scuola ricordano con le lacrime agli occhi lo studente modello che voleva arrivare al diploma nonostante quel male incurabile e quella febbre che spesso lo costringeva a stare a letto. “Andrea – dice Valentina Minelli, insegnante – nessuno la maturitΓ  la meritava piΓΉ di te. Hai iniziato a raccontarmi della tua vita con una naturalezza a tratti disarmante… Ti ascoltavo parlare e mi chiedevo da dove tirassi fuori tutta quella forza. Sei riuscito ad insegnarmi piΓΉ di quanto potessi immaginare. Non ti sei mai arreso piccolo immenso guerriero. Il Gigante dal cuore buono. Che tu possa essere un modello – conclude – per tutti coloro che credono di non farcela”. Alcuni docenti dell’Itis Merloni ricordano l’esame del quinto superiore di Andrea, cinque anni fa: “Abbiamo pianto dopo aver visto il suo coraggio e la sua forza di volontΓ  nel voler superare l’esame con impegno e dedizione nonostante tutto. Un abbraccio alla sua famiglia in questo momento di dolore”. Oggi la Casa del Ccommiato sarΓ  aperta tutto il giorno in via Nenni. Domani, sabato, alle ore 15, le esequie in Cattedrale San Venanzio a Fabriano, poi la sepoltura nel cimitero di Santa Maria.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione Γ¨ obbligatorio accettare la nostra privacy policy