DUE ASSUNTORI SEGNALATI A FABRIANO, DROGA NEGLI SLIP E IN MEZZO AI TRUCCHI

Continua, incessante, la lotta al commercio e al consumo delle sostanze stupefacenti da parte della Polizia di Fabriano. Con uomini in divisa e in borghese si sta lavorando per evitare qualsiasi forma di spaccio di droga, sia durante il giorno che, con un’intensificazione di uomini e mezzi, anche di sera e di notte, come testimoniano del resto anche gli ultimi risultati conseguiti. Alle 23 di sabato scorso, nel corso di un controllo ad alcuni avventori di un locale del centro storico della città, gli agenti agli ordini del Commissario Capo, Sandro Tommasi, hanno identificato un 28enne del posto. L’attenzione dei poliziotti, che erano già dentro al locale quando il giovane è entrato, è stata richiamata dall’esitazione che lo stesso ha avuto intercettando il loro sguardo. Dopo aver rivolto lo sguardo oltre i poliziotti ed aver fatto un breve cenno di assenso con la testa, quasi come qualcuno dietro agli agenti gli avesse fatto cenno di proseguire ed egli avesse acconsentito, il 28enne ha raggiunto il bancone, dove gli sono stati chiesti i documenti. L’atteggiamento, visibilmente insofferente e nervoso del giovane, ha indotto i poliziotti ad approfondire il controllo in Commissariato, dove è stato perquisito e, all’interno degli slip, gli sono stati trovate due dosi di marijuana da 2 grammi cadauna, contestualmente analizzate e sequestrate. L’uomo si è dichiarato assuntore e, vista anche la modica quantità rinvenuta, è stato segnalato alla Prefettura di Ancona per le sanzioni amministrative del caso.

Sempre nel centro di Fabriano, nei giorni scorsi, una donna nigeriana di 30 anni è stata identificata all’interno di un locale. Il suo atteggiamento sospetto ha convinto i poliziotti a farle alcune domande, alle quali ha risposto tuttavia in modo elusivo e contradditorio. La 30enne nell’occasione ha riferito che, visto che erano già le 20:00, aveva molta fretta perché di lì a pochissimi minuti doveva andare a prendere il treno per Ancona. Verificato che in quel frangente non vi era alcun treno in partenza per quella destinazione, i poliziotti ispezionavano i suoi effetti personali, avvalendosi di una collega in servizio in quel momento all’interno del Commissariato. Dalla borsetta dei trucchi fuoriusciva così una dose di cocaina subito analizzata e sequestrata. Anche lei è stata segnalata alla Prefettura di Ancona.

cs

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy