DON UMBERTO: “ECCO LE INIZIATIVE CON I GIOVANI IN VISTA DEL SINODO”

“Giovani coinvolti nella Chiesa, protagonisti, capaci di mettersi in gioco per un mondo migliore”. Così il vescovo di Fabriano-Matelica, monsignor Stefano Russo, sintetizza le attività che sono state organizzate in vista del prossimo Sinodo dei giovani di ottobre. “Già nella scorsa Veglia di Avvento ogni realtà ha portato il proprio contributo come espressione di un cammino di vita e di fede – commenta il presule – e quest’anno proseguiamo su questa strada. Il culmine sarà la Via Crucis in vista della Pasqua e la Veglia di Pentecoste. In queste due occasioni importanti lanceremo la settimana dei giovani che, ad agosto, vivremo come Chiesa marchigiana in vista poi di metterci in cammino verso Roma dove ci aspetta Papa Francesco”. Due momenti solenni, quindi, che chiamano a raccolta tutti i giovani della Diocesi. In queste settimane sono in corso riunioni per organizzare al meglio i due appuntamenti. La Via Crucis si svolgerà per le vie di Fabriano, la veglia di Pentecoste, invece, con molta probabilità, nella grotta che ospita il tempio di Valadier a Genga.

Fabriano

“Vista la concomitanza del Sinodo dei Giovani – racconta don Umberto Rotili – quest’anno con la Pastorale Giovanile ci siamo presi in carico di animare alcuni momenti rendendoli più adatti ai giovani, come ad esempio la Via Crucis cittadina e la veglia di Pentecoste di sabato 19 maggio, che segnerà il momento conclusivo dell’anno pastorale, voluto fortemente dal vescovo Stefano Russo soprattutto per riunire insieme tutte le associazioni, i movimenti e gruppi parrocchiali che lavorano nelle diverse realtà della diocesi”. In particolare la Via Crucis cittadina sarà incentrata sul tema dei giovani e servirà come lancio dell’iniziativa estiva in cui il Papa apre ufficialmente il Sinodo dei Giovani. Infatti per l’estate, dal 5 al 12 agosto, è previsto un pellegrinaggio a piedi dei ragazzi da tutte le città delle Marche fino al Santuario della Santa Casa di Loreto. Dopo la veglia di preghiera vissuta insieme ci si muoverà verso Roma per partecipare alla solenne Messa di apertura del Sinodo che Papa Francesco presiederà il 12 agosto in piazza San Pietro alla presenza dei giovani di tutto il mondo. “Il pellegrinaggio a piedi sarà organizzato per metropolie, quindi la nostra metropolia di Ancona-Osimo che comprende le diocesi di Fabriano, Jesi, Senigallia, Ancona, Loreto, si occuperà – spiega don Umberto – di organizzare un percorso che i ragazzi saranno chiamati a percorrere a piedi per poter spiritualmente prepararsi a questo grande momento di riflessione di tutta la Chiesa universale a favore dei giovani. Noi partiremo da Fabriano il 5 agosto. In programma una serata animata per tutti i giovani. Poi proseguiremo il giorno dopo per Genga, da cui ci muoveremo a piedi verso Moie. Toccheremo Jesi, Chiaravalle per arrivare, passando per Ancona e il monte Conero, direttamente al Santuario di Loreto”. A Loreto ci sarà la veglia di tutti giovani delle Marche. Da qui partiremo alla volta di Roma. Nella Capitale il programma prevede un incontro al Circo Massimo sabato 11 agosto e a seguire una Notte Bianca nelle vie della città eterna, che culminerà la mattina successiva con la celebrazione presieduta dal Papa. L’appuntamento successivo sarà a ottobre quando si terrà la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

 

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy