ALLONTANAMENTO VOLONTARIO, 34ENNE DIRETTA IN SARDEGNA

Sospiro di sollievo per la 34enne della comunità di Poggio San Romualdo di Fabriano di cui, dalla sera di Natale, non si avevano più notizie. Pare, infatti, che agli operatori avesse espresso il desiderio di tornare a casa dai suoi familiari, in Sardegna. Ieri sera alcuni testimoni hanno raccontato alle forze dell’ordine di averla vista salire sui mezzi pubblici: prima su un pullman, poi a Fabriano sul treno. Si tratterebbe, quindi, di allontanamento volontario. I vigili del fuoco e i carabinieri hanno interrotto le ricerche in zona. Non appena verrà rintracciata sarà possibile ricostruire nel dettaglio ciò che è successo alla ragazza in questi giorni di festa.

Il fatto

Da ieri mattina vigili del fuoco, carabinieri e i volontari della protezione civile di Fabriano stanno cercando una 34enne in tutta la zona. L’allarme è scattato ieri mattina, ma, in realtà, non c’erano notizie della ragazza già dalla sera di Natale. Per cena, infatti, la donna sarebbe dovuta rientrare in comunità dove si trova da tempo per problemi legati al mondo della tossicodipendenza. Un allontanamento volontario, secondo le forze dell’ordine. Non è escluso, quindi, che abbia preso il treno per raggiungere amici o familiari fuori Fabriano e, per protesta, non ha voluto dare informazioni a nessuno circa i suoi spostamenti. Per tutta la giornata di ieri i militari e i vigili del fuoco di Fabriano, insieme a due squadre della protezione civile hanno scandagliato tutta la fitta vegetazione che circonda Poggio San Romualdo, frazione a quasi mille metri di altitudine, con 30 abitanti residenti. Anche un elicottero del comando di Pescara ha effettuato le ricerche sorvolando sulla zona per vedere se fosse caduta  o sentita male lungo i sentieri della montagna. Con il passare delle ore le ricerche sono state estese a tutto il comprensorio fabrianese con i carabinieri che hanno anche cercato di contattare amici e familiari della ragazza per capire se avesse parlato con qualcuno di questo piano per evitare di tornare in comunità dopo aver trascorso fuori il giorno di Natale.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy