DETENZIONE MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO, L’INDAGINE PARTITA DA FABRIANO

Foto hard di minori su Whatsapp. 7 indagati in tutta la provincia di Ancona con l’accusa di detenzione di materiale pedopornografico. La notizia, pubblicata questa mattina dal sito www.Anconatoday.it è partita da una denuncia sporta da un genitore presso i carabinieri della Compagnia di Fabriano. L’indagine, a cura del Nucleo Operativo Radiomobile, ha permesso alla Procura di Ancona di aprire un’inchiesta. Sono sette, al momento, le persone iscritte nel registro degli indagati che si dovranno difendere dal reato di detenzione di materiale pedoporngrafico. Sono uomini tra i 50 e i 70 anni e giovani ragazzi. I carabinieri hanno perquisito e sequestrato cellulari e pc a seguito della denuncia del padre di una delle ragazzine finite in queste chat. E’ emerso un mondo di fotografie di giovanissime, tra i 14 e 17 anni. Le loro immagini si sarebbero diffuse rapidamente nei cellulari dei presunti pedofili di tutta la provincia di Ancona. Oggi, 22 settembre, sono previsti accertamenti tecnici davanti agli avvocati Scaloni, Carmenati, Benvenuto e Piazzolla e accertamenti tecnici nei pc e nei cellulari.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy