FINTI INCIDENTI E FALSI MILITARI A CASA, ANZIANI TRUFFATI A FABRIANO

E’ emergenza truffa agli anziani nel Fabrianese. Tre casi in due settimane. La tecnica è sempre la stessa. Vengono presi di mira persone sopra ai 70 anni e, al momento giusto, vengono attaccati. Come? Con la tecnica del finto incidente. Il consiglio è sempre lo stesso: non fidatevi mai di nessuno. I militari e gli avvocati non arrivano a casa per chiedervi soldi e, in caso di incidente, ci pensa il pronto soccorso!

I fatti

L’ultimo episodio è avvenuto mercoledì 20 settembre. Nel quartiere Piano di Fabriano, a casa di un’anziana di 88 anni, arriva la telefonata di un finto avvocato che avverte la donna che suo figlio ha avuto un grave incidente stradale e servivano soldi per salvarlo. L’anziana chiama sia il figlio che i carabinieri, ma non si è accorta che la linea fissa era rimasta occupata dalla telefonata precedente (il finto avvocato non aveva chiuso il telefono) così la donna non ha potuto parlare nè con il figlio, nè con i carabinieri. Un finto militare si presenta a casa. Cerca denaro contante, ma non aveva banconote. Allora consegna al complice una catenina d’oro e diversi gioielli per un valore complessivo di circa 2mila euro. L’uomo è scappato rapidamente. Solo mezz’ora dopo la donna ha scoperto che il figlio stava bene ed era caduta nella trappola del finto incidente ed ha sporto denuncia.

Altri casi

Due settimane fa un caso analogo a Fabriano. Conclusione diversa, invece, a Serra San Quirico. L’anziana vittima non ha usato il telefono fisso per chiamare il figlio, ma il cellulare. Il piano, quindi, è saltato nell’arco di pochi minuti. Quando sono arrivati i carabinieri a casa la banda era già scomparsa nel nulla.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy