IL RINASCIMENTO DI FABRIANO SECONDO VITTORIO SGARBI

Ha creato grande fermento stamattina 20 maggio l’arrivo a Fabriano di Vittorio Sgarbi, atteso alle ore 12:30 per la Conferenza in Piazza del Comune a sostegno del candidato Sindaco Giovanni Balducci. Alla nostra domanda: “Qual è secondo lei la ricetta giusta di cui ha bisogno Fabriano per ripartire?” Vittorio Sgarbi ha risposto: “Innanzitutto bisognerebbe andare a vedere quando si è fermata, se prima o dopo il terremoto, e questo per scoprirne le cause. La risposta la conosciamo tutti, quindi io credo che per Fabriano sia necessario esattamente quel Rinascimento delle menti per cui io tanto mi batto quotidianamente”.
Il professor Sgarbi era infatti oggi presente in qualità di rappresentante della lista civica Rinascimento, che corre in sinergia con il Partito Democratico e che fonde insieme più valori, più identità: da una civica ambientalista fino al focus sull’Arte in tutte le sue declinazioni, con le annesse conseguenze sull’aspetto turistico. “È un onore poter ospitare Vittorio Sgarbi a Fabriano nel rappresentare la nostra causa. – Interviene il candidato Sindaco Giovanni Balducci – Una figura perfetta per farlo perché una parte fondamentale del nostro programma è rappresentata proprio dall’arte, dall’ambiente e dal turismo. Quale persona meglio di lui può rappresentare tutto questo? Lui può davvero fare la differenza, può portare Fabriano al di fuori dal perimetro cittadino, facendola conoscere, emergere al meglio. – E conclude – Insieme, se c’è collaborazione possiamo fare tutto, anche tornare ad essere quello che eravamo!”.
A prendere la parola poi è Vittorio Sgarbi: “Credo che un gruppo che sostiene un Sindaco, molto prima di rispondere a differenziazioni tra destra e sinistra, debba innanzitutto rispondere di valori umanistici. Ogni candidato deve avere i propri valori e farsene portatore, poi sta ad ognuno di voi capire in quali valori si riconosce e quali intende scegliere per il bene della propria città” – Esordisce. “Il Sindaco deve essere quella figura che pretenda e garantisca interventi immediati e decisi, andando ad intervenire dove e quando necessario, sempre col buonsenso come massima priorità. – Afferma Vittorio Sgarbi – Il bene della città è il bene di tutti ed il Sindaco della città è il Sindaco di tutti, anche di chi non lo ha votato, quindi la partecipazione con la cittadinanza e la disponibilità verso di essa deve essere garantita.”.
“Fabriano è una realtà che ha perso tanto a causa della crisi imprenditoriale che l’ha investita. Tempo fa però grazie alla Mostra Da Giotto al Gentile ne abbiamo potuto ammirare una sorta di nuova vita, a dimostrazione del fatto che l’Arte e la cultura sono le vie giuste da percorrere. – Ricorda Sgarbi ed incalza – Dopo la mostra è tornata la quiete, a conferma della mia tesi, e poi è arrivato un mostro, quel terremoto imprevedibile di cui Fabriano ha dovuto pagare lo scotto come tutto l’entroterra appenninico. Una disertazione dal turismo perché l’informazione predilige purtroppo il catastrofismo, sbagliando. Ecco l’urgenza di un messaggio positivo per invertire la rotta e far dimenticare questo mostro, tornando a rendere Fabriano appetibile, desiderabile dai turisti.”.
Ma ancora: “Una più giusta distribuzione dei fondi basata sulla nobiltà e l’utilità della causa in oggetto, non sui comodi interessi dei singoli! Un’ideologia, la nostra, che non può non essere condivisa da tutti. Io comunico per mestiere e comincerò a divulgare la bellezza e l’importanza di questa Città – Promette – dichiarandomi disponibile a collaborare per qualsiasi progetto che possa servire per far rialzare Fabriano.”
“Votate per chi ha la voglia e le energie per lottare per Fabriano. – E poi attacca duramente i 5 Stelle – Ogni ideologia va bene, ma chi vota i pentastellati dopo aver visto le conseguenze del governo Raggi a Roma a mio parere è imperdonabile. L’incompetenza al governo non può portare certo bene.” – Queste le sue parole che hanno suscitato reazioni in tutta la piazza.
“L’oblio, questo baratro del dimenticatoio è una condanna per Fabriano. – Conclude Sgarbi – Volete cambiare? Investite sull’innalzamento e la valorizzazione del bello italiano, dell’arte, del rispetto per l’ambiente, del turismo, investite sul Rinascimento! Questa Città deve riaccendersi, non può rischiare di essere dimenticata, anzi, dovete tornare a provocare invidia in chi non abita a Fabriano, dovete rinascere!”
Paola Rotolo
error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy