TERREMOTO, 49.000 INTERVENTI VIGILI DEL FUOCO MARCHE

Sono stati 49.000 gli interventi dei vigili del fuoco nelle Marche per il terremoto, con 750 unità in aggiunta alle 200 normalmente in turno. L’ha reso noto in un incontro stampa ad Ancona il direttore regionale Marche Ugo Bonessio, che ieri ad Arquata, per la Festa di Santa Barbara, patrona del Corpo, ha presentato i dati alla presenza del capo nazionale Gioacchino Giomi e del sottosegretario di Stato Gianpiero Bocci. I vigili del fuoco hanno portato in salvo 200 persone, recuperato beni nelle case pericolanti, assistito aziende agricole e industriali per recuperi e riduzioni delle situazioni di rischio e collaborato alla perimetrazione delle zone rosse. Senza contare le verifiche degli edifici, demolizioni, il ripristino della viabilità, la messa in sicurezza di strutture d’interesse pubblico, il recupero di opere d’arte. “Un lavoro incessante – ha detto Bonessio – svolto 24 ore su 24, che vede ancora attivi sul territorio colpito dal sisma 600 vigili del fuoco di altre regioni oltre ai nostri”.

ACQUASANTA, PRIMO MODULO ABITATIVO

Sono stati consegnati, questa mattina, i primi due moduli abitativi provvisori rurali di emergenza (Mapre) destinati alle Marche. Le aziende interessate sono quelle di Giulio e Romolo Massi, allevatori di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno). La ditta aggiudicatrice dell’appalto di fornitura ha provveduto al montaggio. Si tratta di strutture da 45 mq che consentono agli allevatori di continuare l’attività produttiva anche se la loro abitazione è inagibile. Vengono posizionate vicino ai ricoveri, permettendo di accudire agli animali: nel caso dei Massi, ovini. La fornitura si riferisce al sisma di agosto: nelle Marche dovranno arrivare complessivamente 19 Mapre del primo appalto, ai quali si aggiungeranno quelli necessari a seguito delle scosse di ottobre che hanno ampliato enormemente i danni alle strutture e alle attività agricole. “Un primo traguardo che tranquillizza gli operatori di un settore vitale per la rinascita economica dell’entroterra”, ha commentato l’assessore all’Agricoltura Anna Casini. Alla cerimonia di consegna hanno preso parte il direttore della Federazione regionale di Coldiretti, Enzo Bottos, e quello della Coldiretti Ascoli-Fermo, Alessandro Visotti.  (Ansa)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy