MONS. RUSSO: “NON GENERALIZZIAMO SULLE MAESTRE”

“Non generalizziamo ma impegniamoci di più per evitare il ripetersi di questi casi che comunque restano isolati nel nostro comprensorio”. Così il vescovo di Fabriano-Matelica Stefano Russo pochi giorni dopo la sospensione della maestra che nel passato anno scolastico ha prestato servizio per alcuni mesi, come supplente, alla scuola dell’infanzia Malfaiera. Proprio qui è stata immortalata dalle telecamere nascoste della polizia ed è stata denunciata per maltrattamenti nei confronti dei suoi piccoli alunni. Il presule chiama a raccolta tutta la comunità. “C’è una grande attenzione verso questi luoghi di crescita dove il bambino è al centro di ogni attività didattica ed educativa – ha detto – e, per questo, la scoperta di questi atteggiamenti aggressivi e offensivi è arrivata subito. Dobbiamo stare tranquilli, pretendere cura e amore verso i nostri bambini e non generalizzare tutte le maestre perchè stanno soffrendo molto. Le nostre scuole hanno già dato testimonianza di efficienza e buona crescita dei grandi del domani”. Il vescovo è vicino alle famiglie che hanno scoperto, attraverso il video della polizia, quanto accadeva a scuola e sprona anche i genitori a non sottovalutare mai frasi o atteggiamenti dubbi da parte dei propri figli che, in quel modo, potrebbero comunicare un disagio. <Dobbiamo ravvivare – ha detto – lo spirito positivo che ha sempre contraddistinto il nostro popolo e lavorare al meglio per tornare alla normalità. Quello denunciato da alcuni genitori alle forze dell’ordine – ha concluso Russo – ci auguriamo che resti un caso isolato>.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy