I BOZZETTI DELLE QUATTRO INFIORATE DEL PALIO DI SAN GIOVANNI

“La carta: ingegno e creatività, veicolo di cultura e conoscenza, orgoglio fabrianese nei secoli”. Il Palio di San Giovanni Battista di Fabriano riparte dal punto di forza della città, la carta che, quest’anno, verrà omaggiata anche dalle quattro porte attraverso la realizzazione della famosa infiorata. Ieri pomeriggio, all’Oratorio della Carità, sono stati presentati i quattro bozzetti che hanno superato le selezioni. Emozionati gli artisti del Liceo Artistico Mannucci che vedranno realizzare con i fiori ciò che loro hanno disegnato sulla carta: Sara Bartocci e Alexia Carli; Jessica Hima e Rebecca Lacchè, Martina Rughi e Valentina Bracchetti che sono stati abbinati, tramite sorteggio, rispettivamente alle porte Piano, Pisana, Cervara e Borgo. La nuova edizione è prevista dal 16 al 26 giugno. Quest’anno si punta tutto sul prodotto per eccellenza che ha fatto conoscere la città nel mondo: la carta. L’Ente Palio ha scelto di rendere omaggio all’imprenditorialità artigiana, all’ingegno e alla creatività che furono all’origine dello sviluppo di questa attività e dei commerci e ad essa collegati. “Un viaggio, quello della carta, che attraversa il tempo, inizia nella Cina del I secolo, passa per il mondo arabo, e si diffonde in tutto l’occidente grazie alle genti della valle del Giano. Da Fabriano, culla della carta in Europa – spiegano gli organizzatori – fino ai luoghi più lontani, in ogni dove”. Una pagina di storia da riscoprire.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy