UNA GIORNATA DI FESTA NELLA CASA DI RIPOSO DI FABRIANO

Una giornata particolare quella del 17 dicembre che ha visto protagonisti i ragazzi della Scuola Media “Marco Polo” e gli ospiti della Casa di Riposo “Vittorio Emanuele II°” di Fabriano. Nell’ambito del progetto di solidarietà intergenerazionale proposto negli ultimi dodici anni dall’ Avulss e nato dalla volontà  di sensibilizzare il mondo dei giovani alla triste realtà della solitudine degli anziani, i ragazzi hanno allietato la mattinata con canti natalizi, poesie ed intrattenimento musicale dal vivo con chitarre, flauti e violino, coinvolgendo gli anziani con canti e balli. Un’atmosfera di gioia e condivisione che ha creato un vero e proprio “ponte fra le età” commovente ed importante per chi spesso soffre la solitudine dovuta al distacco dai propri cari e dalle proprie famiglie. Questa giornata è stata organizzata e coordinata dai volontari Avulss che da ben diciassette anni garantiscono – spiega la professoressa Roberta Pellicciari – la loro presenza organizzata e qualificata grazie a dei corsi di formazione specifici, con un servizio continuativo per tre pomeriggi a settimana con quattro volontari. Presenti anche il presidente dell’Avulss Giovanni Padalino e il presidente dell’Asp ingegner Francesco Santini, ex sindaco di Fabriano.In questa giornata di festa è stata anche presentata la nuova Fiat Punto, donata dall’Avulss  in segno di continuità e gratitudine. Un autoveicolo necessario per far fronte alle esigenze degli ospiti e degli operatori della Casa di Riposo e dell’Avulss per i trasporti quotidiani. L’attività dell’Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali dei Servizi Socio-Sanitari –Avulss è nata a Fabriano nel 1988 per iniziativa di alcuni volontari che hanno scelto di impegnarsi a favore delle persone anziane e bisognose di solidarietà ed assistenza. L’associazione è presente non solo nei servizi alla persona presso la Casa di Riposo, dove i volontari organizzano giornate di animazione  e sostegno alle persone anziane, ma anche con un gruppo di riposo ex Casa Albergo con 8 volontari,  un gruppo di compagnia a domicilio con 30 volontari, un gruppo pasti a domicilio con  consegna quotidiana di pasti caldi nelle abitazioni degli anziani, un gruppo operativo presso l’Ospedale Profili di Fabriano con 35 volontari che offrono sostegno morale ai malati e ai loro familiari cercando di recuperare il senso di autostima del paziente nei vari reparti, specie per malati che non hanno familiari ad assisterli durante il decorso della malattia e di un gruppo animazione con 15 volontari che organizza feste ed iniziative ludiche nelle varie strutture. L’Avulss ha anche messo a disposizione un call center con 8 volontari nell’ambito del progetto “Un amico per l’Anziano”a cui le persone bisognose di assistenza possono rivolgersi per un sostegno e per usufruire dei servizi offerti dal distretto sanitario. Tante inoltre sono le attività di coordinamento, di segreteria e di servizi che assicurano la presenza di volontari in sede tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12,  per un totale annuo di 221 giorni e un servizio di 482 ore complessive. Un impegno che dimostra come l’associazionismo e la buona volontà siano indispensabili per offrire servizi ed assistenza a coloro che altrimenti, senza propri mezzi, sarebbero costretti ad una situazione di isolamento ed abbandono ben peggiori del contrarre una specifica malattia.

Gigliola Marinelli

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy