LE MARCHE VIRTUOSE NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI

Le Marche virtuose nella gestione dei rifiuti. Terze in Italia per raccolta differenziata, crescono del +9,5%. Legambiente: “Le Marche orgoglio nazionale, adesso continuare sul potenziamento della raccolta differenziata, puntare sulla qualità e sul passaggio da tassa a tariffa e lavorare sulla prevenzione”.

Dopo Veneto e Friuli Venezia Giulia, le Marche si aggiudicano il terzo posto in Italia per percentuale di raccolta differenziata con un incremento del 9,5% rispetto allo scorso anno. Questo è quanto emerge dal dossier nazionale di Legambiente “Comuni Ricicloni” che premia le migliore esperienze nella gestione dei rifiuti. “Questo straordinario risultato è il frutto del lavoro di cittadini, amministrazioni e consorzi di gestione che hanno creduto nell’importanza di recuperare e valorizzare la risorsa rifiuti – commenta Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche -. Grazie in particolar modo al lavoro svolto dal Cosmari e dai gestori della provincia di Ancona, le Marche sono riuscite a incarnare e interpretare il virtuoso ciclo dei rifiuti fino ad essere il territorio in cui è nata la prima esperienza in Italia per il ricondizionamento degli elettrodomestici. Ora è necessario continuare a lavorare per potenziare e stimolare i territori che ancora sono in ritardo nella raccolta differenziata porta a porta e lavorare per migliorare la qualità dei rifiuti raccolti. Inoltre, come alcuni comuni stanno sperimentando, è necessario fare il passaggio da tassa a tariffa che permette di premiare i cittadini più virtuosi e continuare a lavorare sulla prevenzione della produzione dei rifiuti”.

 Il dossier completo su www.ricicloni.it

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy