PITBULL SEQUESTRATO, POLIZIA INDAGA SU MALTRATTAMENTO ANIMALI A FABRIANO

Un pitbull di tre mesi subiva, da diverse settimane, una serie di maltrattamenti da parte del suo padrone. Il vicinato, dopo aver assistito impotenti alla scena, ha deciso di segnalare gli episodi al Commissariato di Fabriano per evitare ulteriori violenze. Gli agenti coordinati dal Vice Questore Mario Russo sono intervenuti insieme ad un medico veterinario in un’abitazione situata nel centro della città ed hanno sequestrato il cane. Il pitbull – trovato nell’abitazione in buone condizioni di salute – è stato momentaneamente affidato ad un nuovo padrone. Sono in corso accertamenti da parte della Polizia. Il padrone del pitbull, interrogato, ha negato tutto e respinto ogni accusa. Rischia una denuncia per maltrattamento di animali.

Non è la prima volta che gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza intervengono per porre fine ai maltrattamenti sugli animali. Altre volte, invece, alcuni residenti delle frazioni e del quartiere Santa Maria e Campo Sportivo hanno denunciato alla Polizia la presenza di polpette avvelenate in prossimità di abitazioni o dell’area attrezzata per la sgambatura dei cani poco lontana dal Cimitero delle Cortine frequentata, ogni giorno, da diversi proprietari con il proprio cane. Alcuni episodi di avvelenamento di cani, nei mesi scorsi, sono stati segnalati a Marischio. Un cane di piccola taglia, soccorso subito dal padrone e dal medico veterinario è morto poco dopo.

Marco Antonini

(Foto del nostro archivio notizie)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy