PAPA AI PELLEGRINI MACERATA-LORETO: ‘MISERICORDIA DI GESU’ PERDONA TUTTO’

“Voi fate questo pellegrinaggio ‘Accarezzati dalla misericordia’. La misericordia di Gesù perdona tutto, sempre ti aspetta, sempre ti ama tanto”. Lo ha detto papa Francesco in un messaggio fatto avere al Pellegrinaggio Macerata-Loreto. “Ognuno di voi – ha aggiunto – conosce la propria storia.’Eh, Padre, tante volte sono caduto’.  Mi viene in mente quella bella canzone degli alpini: l’arte di salire non è nel non cadere, ma nel non rimanere caduto. Canta e cammina e se sei caduto, alzati”.

“Il mondo d’oggi ha bisogno della misericordia. E’ un tempo pessimo, purtroppo, per la misericordia, da tanti punti di vista, con la disoccupazione e la crisi. Il nostro Dio, però, ci ama e ci offre la misericordia, elemento essenziale per il perdono dei nostri peccati ma anche per offrire il nostro perdono agli altri”. Così il cardinale George Pell, prefetto della segreteria per l’economia della Santa Sede, parlando con i giornalisti prima di celebrare nello stadio Helvia Recina di Macerata la messa per il 37/o Pellegrinaggio a piedi a Loreto. Il tema del Pellegrinaggio, quest’anno, è proprio ‘Accarezzati dalla misericordia’, in sintonia con il pensiero di papa Francesco che ha indetto per fine anno il Giubileo della misericordia. Il card. Pell ha parlato anche delle persecuzioni dei cristiani nel mondo, “così diffuse come al tempo dell’impero romano”: “è una tragedia immensa e noi dobbiamo pregare per loro, ma anche cercare di aiutarli in ogni modo possibile, fino a quando rimarranno fermi nella fede. Ma non è facile dire come comportarsi”. “Il giorno che c’è una finale di Champion – ha esordito, con una nota di cronaca, il vescovo di Macerata Nazzareno Marconi – trovare dei giovani che vengono a pregare e a camminare per la fede è indicativo di una scelta e di uno stile. I ragazzi sanno scegliere che cosa vale nei momenti importanti della vita. Questa non mi sembra una cosa da poco, sono personalmente colpito e commosso”. L’arrivo a Loreto, dopo 28 Km, è previsto intorno alle 6. Almeno 90 mila i pellegrini presenti.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy