Impara ad intraprendere, LICEO VOLTERRA VINCE CON CARRELLO MOTORIZZATO PER LA SPESA

La sede di Confindustria Ancona animata da oltre 60 ragazzi, accompagnati da amici, genitori, docenti, dirigenti, scolastici e imprenditori, più o meno giovani: l’occasione è stata la presentazione e la premiazione dei lavori realizzati in occasione del progetto Impara ad intraprendere, promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Ancona.

La sala allestita come una fiera, dove ogni gruppo che ha partecipato al progetto ha presentato i propri lavori, 10 per l’esattezza, realizzati da studenti provenienti da 8 Istituti della provincia di Ancona. I progetti hanno spaziato in diversi campi: da una rastrelliera antifurto a un carrello motorizzato che ti segue passo nella spesa a una scrivania ad alto design con computer incorporato; da un sistema di sensori per evitare incidenti nei sottopassi allagati a una lampada dinamica per decorare gli ambienti. Sono state poi esposte cinture in pelle dotate di appositi bottoni su cui inserire i propri strumenti del mestiere e una gamma di bigiotteria profumata; e ancora braccialetti alimentati da batterie al litio e applicati sugli oggetti per ritrovarli in caso di perdita e portaocchiali che puliscono le lenti nel momento in cui gli occhiali vengono estratti. E per finire un braccialetto che segnala al portatore gli eventi accaduti sul proprio smartphone. “Mi auguro che tutti questi progetti abbiano futuro – ha detto il Presidente di Confindustria Ancona Claudio Schiavoni – e che voi abbiate un futuro da imprenditori. Mi piacerebbe davvero potervi incontrare come soci di Confindustria tra qualche anno … ma anche se i primi tentativi andranno a vuoto, provate e riprovate, senza scoraggiarvi mai: la strada è lunga e il percorso accidentato, soprattutto in questi tempi, ma ricordate che anche i grandi imprenditori spesso hanno una serie di fallimenti alle spalle”. Di iniziativa che è cresciuta nel tempo quantitativamente e qualitativamente ha parlato Anna Maria Nardiello, dell’Ufficio Scolastico Regionale ambito della provincia di Ancona. “Dagli inizi quando i progetti erano solo sulla carta oggi siamo ad ammirare la realizzazione concreta dei lavori: questo è molto importante per i ragazzi ma anche per le scuole. Mi auguro che sia un percorso che venga percorso da tutte le scuole e che faccia parte del curriculum dei ragazzi”.

Il concorso ha visto dunque ha visto trionfare come miglior progetto: ELABORACTION realizzato dagli studenti del Liceo Scientifico Vito Volterra di Fabriano: Mattia Cofani, Sara Mosciatti, Elif Elbek, Emanuele Kanani, Matilde Mattiacci, Benedetta Pedica.

Caddy è un innovativo carrello che ti segue passo passo nella spesa e ti assiste in ogni momento. Nato dalle necessità di molte persone che trovano difficoltà nello spingere il carrello della spesa quando è carico. È ideale per anziani, diversamente abili, donne in dolce attesa. Il meccanismo consiste in un motore elettrico in grado di spingere il carrello anche quando è carico e di seguire l’andamento dell’individuo senza mai perderlo di vista.

A ciascun componente della squadra vincitrice è stato consegnato un buono da 50 euro da spendere presso Media Word e un corso di formazione di due giorni all’H-Farm spa, di Roncade (Treviso), azienda nata nel 2005 con l’obiettivo di aiutare giovani imprenditori nel lancio di iniziative innovative e supportare la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale.  Un premio speciale per come miglior stand e migliore capacità espositiva e comunicativa è stato assegnato a ITER FIDENTIAE realizzato da un gruppo misto composto dagli studenti dell’IIS Cambi – Serrani di Falconara: Martina Burzacca, Xin Chu, Matteo Caporaletti, Sofia Belcecchi e dagli studenti dell’IIS Volterra Elia di Ancona: Nicola Misurati, Andrea Mainardi, Riccardo Fava, Davide Paolella. Dati i recenti episodi di cronaca che hanno colpito le strade italiane, è nata l’idea di creare un prodotto che aiutasse a risolvere il problema dei sottopassi allagati in caso di alluvioni e ad evitare incidenti in presenza di incroci con pessima visibilità. Il progetto consiste in due sensori: il primo, WaterCall, in caso di allagamento del sottopasso avvisa la protezione civile; il secondo, YouFirst, grazie ad un semaforo, avverte il conducente fermo all’incrocio dell’arrivo di un altro veicolo nell’altro senso di marcia. Anche loro parteciperanno al corso formazione di due giorni all’H-Farm spa, di Roncade. A tutti gli studenti che hanno partecipato al Concorso verrà invece offerta una giornata all’Expo di Milano.

 ———————————————————————————————————————————

Impara ad Intraprendere”, iniziativa rivolta ai ragazzi del quarto anno delle scuole superiori della provincia di Ancona, ha come fine ultimo la realizzazione di un progetto d’impresa. Per fare questo i ragazzi hanno fatto un percorso composto da una fase di formazione in aula prima dell’inizio dell’anno scolastico (settembre 2014), seguita poi da due visite aziendali presso la Meccanica di Precisione di Fabriano e la Clementi srl di Sassoferrato e conclusasi con la fase operativa di realizzazione dell’idea coadiuvati dai Giovani Imprenditori col ruolo di tutor e dai professori.

8 le scuole coinvolte nel progetto: IIS Volterra Elia di Ancona, istituto in cui è nato il progetto, Liceo Classico Federico II di Jesi, IIS Vanvitelli Stracca Angelini di Ancona, Liceo Scientifico Vito Volterra di Fabriano, IIS Savoia Benincasa di Ancona, l’ITCG Corinaldesi di Senigallia, ISIS Osimo Castelfidardo, IIIS Cambi Serrani di Falconara.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy