LODOLINI (PD): ‘SALVARE DEPOSITO FERROVIARIO FABRIANO’

Anche il Partito Democratico si muove per salvare il Deposito-Officine della Stazione ferroviaria di Fabriano che rischia la soppressione dopo la riduzione delle ore lavorative. L’onorevole Emanuele Lodolini ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti d’intesa con il consigliere regionale Ezio Giancarli. Lodolini chiede ‘quali azioni il Governo intenda adottare per il mantenimento fisico e dei livelli occupazionali del deposito nella città di Fabriano e per il futuro degli stessi.’ ‘E urgente capire – continua – se il Governo Renzi ritenga opportuno, in qualità di azionista di riferimento avanzare a Rete ferroviaria italiana e a Trenitalia, la richiesta che il Deposito-officine di Fabriano venga individuato come sito di manutenzione dei carrelli di manovra RFI tenuto anche conto della sua posizione baricentrica rispetto agli altri due impianti esistenti e del sito geograficamente strategico per la rete ferroviaria, in quanto vicino alla direttrice adriatica e sulla linea Ancona-Roma e Ravenna-Rimini-Roma.’ Previsto anche un incontro al ministero dopo le festività pasquali. Intanto cresce la preoccupazione a Fabriano per un servizio definito strategico in un comprensorio sempre più isolato con trasporti pubblici che ha già subìto troppi tagli. A rischio 30 operai tra personale dipendente Trenitalia e addetti di due ditte appaltatrici che svolgono servizi di pulizia.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy