PER COMPRARE L’AUTO GLI ITALIANI HANNO SPESO 25 MLD, 1,5 IN PIÙ DEL 2013

Nel 2014 per l’acquisto di nuove automobili gli italiani hanno speso circa 24,7 miliardi di euro, ovvero 1 miliardo e 500 milioni in più del 2013 che corrisponde ad un incremento del 4,4%. È la stima del Centro Studi Fleet&Mobility che precisa come il 60% degli acquisti (pari a 14,7 miliardi) sia stato effettuato dai privati, segmento che include anche le Partite Iva, con un incremento sull’anno precedente di appena 300 milioni (+2%). Quasi tutta la crescita quindi è dovuta alla domanda dei noleggiatori, salita a oltre 4,9 miliardi dai 4,3 del 2013 (600 milioni di euro in più con un +13,5%), che adesso rappresenta il 20% del totale. Le società, invece, che coprono un quinto del mercato, hanno superato seppur di poco i 5 miliardi, con una crescita di 160 milioni (+3,3%).

In base a queste prime stime, il prezzo netto medio delle auto immatricolate risulta stabile a 18.000 euro, con i privati a 17.200, le società a 19.900 e i noleggiatori a 18.700.

“La statistica riporta che i privati hanno aumentato la spesa per nuove auto di appena il 2%, la metà della media del mercato – spiega Pier Luigi del Viscovo, direttore del Centro Studi e docente Luiss di Sistemi di distribuzione – ma questo dato va spiegato con il forte incremento della domanda da parte dei noleggiatori (+13,5%), che hanno attirato molti nuovi clienti proprio tra i professionisti e le piccole Partite Iva. Questo significa – conclude del Viscovo – che un numero consistente di automobilisti, circa il 2% dei ‘privati’, ha scelto nel 2014 di non acquistare la nuova auto, ma di affittarla”.

Ansa

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy