DISAGI PER LA NEVE A MATELICA. A MARISCHIO SALITA GELATA

Un dibattito aperto, sul gruppo Facebook “Idee per una nuova Matelica” e molto infuocato tra i cittadini a seguito di un post scritto a seguito dei disagi per la prima nevicata della stagione. Problemi, quindi, non solo nel comprensorio fabrianese. Riportiamo il messaggio scritto da Mara Chiaraluce e Andrea Spurio. “Buongiorno nuova amministrazione comunale… Tutta località Trinità vi aspetta con ansia per andare a lavorare! In 34 anni non mi era mai capitato di non riuscire a scendere la discesa di questa zona anche quando la neve era caduta molto più’ copiosamente! La strada è veramente impraticabile e non è stato sparso nè sale nè breccino! Non si riesce neanche a scendere a piedi considerando che le persone pagano tasse anche per eventi quali la neve si gradirebbe un intervento immediato tanto più che ci sono in questa zona donne incinte e bimbi piccoli, molto piccoli! Scrivo in rete perchè in Comune e presso la Polizia Municipale il telefono squilla ma non risponde nessuno! Grazie per l’attenzione.” Disagi dunque a Trinità fino a poco prima di mezzogiorno. In mattinata, poi, con l’entrata in vigore del piano neve la situazione è tornata sotto controllo. A Fabriano, intanto, polemizzano i residenti della frazione Marischio che hanno avuto a che fare con i primi fiocchi. Come ogni nevicata i problemi si riscontrano nella lunga salita di ingresso alla frazione. Nonostante i mezzi intervenuti il gelo ha creato difficoltà alle auto. La polemica è nata in rete. “Marischio non è il terzo mondo. Siamo una frazione completamente dimenticata. Nessuno spazzaneve è passato ed la discesa per Fabriano è una lastra di gelo. Mi chiedo – scrive Valentina – come è possibile che un paese debba rimanere fermo per 500 metri di strada non puliti! E se iniziasse a nevicare copiosamente cosa dovremmo fare? Barricarci in casa?”

Gessica Menichelli

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy