OGM – CHIMICA – TTIP: LE MINACCE ALLA SOVRANITA’ (NON SOLO) ALIMENTARE. DOMANI IL CONVEGNO M5S A FABRIANO

Organismi geneticamente modificati e chimica. E’ veramente questa l’agricoltura che volete? Secondo noi no. Nessuno vuole che i nostri prodotti tipici che portano con loro storia, tradizione, lavoro, esperienza, genuinità, serietà e garanzie vengano sostituiti con OGM e con materie prime ottenute da sistemi di produzione basati sull’utilizzo di sostanze chimiche. Lo sappiamo noi e lo sanno anche le multinazionali come la Monsanto che brevettano e commercializzano appunto OGM e prodotti chimici ad essi collegati. Proprio per questo ora vanno all’attacco spingendo per il TTIP un acronimo che tradotto in italiano significa “Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti”. Probabilmente non ne avete mai sentito parlare se non nelle ultime settimane grazie a una trasmissione di Report. In realtà sono mesi che ai piani alti se ne parla e non a caso lo fanno nel segreto più assoluto. Sanno benissimo infatti che i cittadini nonaccetterebbero mai le imposizioni legate all’approvazione del trattato. Il MoVimento 5 Stelle ha sollevato il tema sin da subito sia all’interno del Parlamento italiano sia all’interno del Parlamento europeo.

Ma insostanza cosa è questo TTIP?
Il TTIP ha come obiettivo quello di abbattere le “barriere” normative che limitano i profitti potenzialmente realizzabili da società transnazionali nei mercati USA e UE. Questo comporta una diminuzione ol’eliminazione di standard sociali fondamentali e delle normative ambientali come ad esempio: i diritti dei lavoratori, le norme di sicurezza alimentare (e quindi gli OGM), le disposizioni sull’uso di sostanze chimiche tossiche ecc… Sarà una politica che punterà al ribasso del livello di garanzie presenti nei singoli stati in quanto sappiamo bene che maggiori garanzie significa meno profitto. In questo gioco al ribasso a rimetterci di più saranno ovviamene i paesi in cui attualmente questi livelli sono più alti. Le conseguenze potrebbero esserenefaste per l’ambiente e non solo. Infatti la stessa Commissione europea ha confermato che esiste la possibilità che il TTIP porti a una diminuzione del livello occupazionale in quanto le aziende saranno incoraggiate a fornirsi dal mercato americano dove gli standard di lavoro sono più bassi e i diritti sindacali inesistenti.

Sabato 15 Novembre ne paleremo insieme ad alcuni esperti del settore in un convegno organizzato dal MoVimeto 5 Stelle Fabriano alla Sala Ubaldi a iniziare dalle ore 9:30. Saranno presenti
PROF. FABIOTAFFETANI – Università Politecnica delle Marche
Effetti dell’uso dei diserbanti sull’ambiente
DOTT.GIOVANNI BEGHINI – Medico ISDE
Residui chimici nelle acque e i rischi connessi per la salute
MARINIADRIANO – Sindaco del Comune di Malosco (TN)
Il ruolo degli amministratori locali: esempi virtuosi
PATRIZIATERZONI – Portavoce alla Camera del MoVimento 5 Stelle, Segretaria CommissioneAmbiente
Proposta di legge contro l’uso dei diserbanti
DOTT.FRANCO TRINCA – Presidente associazione NOGM
Lotta agli OGM
DOTT.ALBERTO ZORATTI – Biologo, giornalista, Fairwatch/CampagnaStop TTIP Italia
La nuova frontiera della globalizzazione: il TTIP

In collegamentointerverrà la portavoce al Parlamento europeo Tiziana Beghin.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy