GIOVANI E FAMIGLIE, LA DIOCESI A LAVORO. SPAZIO ANCHE AI SEPARATI

L’anno pastorale della Diocesi di Fabriano-Matelica è iniziato mercoledì scorso con la testimonianza di Elena Sofia Ricci che ha raccontato della sua conversione. Ora l’attenzione è tutta per i giovani e le famiglie. E il tema scelto da Mons. Giancarlo Vecerrica – dopo le tante notizie riguardanti giovani, minorenni e droga – è quello delle Beatitudini. Protagonista l’equipe di Pastorale Giovanile impegnata, insieme a quella degli Oratori, ad offrire proposte nuove e moderne per attirare le nuove generazioni. “Lavoriamo insieme ai giovani – spiega don Umberto Rotili – per tanti progetti con i ragazzi protagonisti e non spettatori. A Sassoferrato si sta pensando di realizzare un musical sulla vita del patrono della città sentina, Sant’Ugo. A Cerreto d’Esi e Matelica, invece, insieme al sacerdote novello don Ruben stiamo preparando un nuovo oratorio sacro su Maria. A Fabriano – dopo il successo dei due musical che hanno riempito il Teatro Gentile – si studia un nuovo oratorio sulle beatitudini: coinvolti centinaia di giovani.” Ma ci sono anche altre novità in cantiere. “Verrà proposto un percorso di approfondimento per adolescenti e per giovani adulti sull’affettività. In una società in cui sempre di più l’affetto e le forme di affetto sono spesso sconosciute, a discapito di un commercio corporeo, vogliamo – conclude –  riscoprire il valore grande legato ai sentimenti come luogo in cui dimora Dio.” Ieri, intanto, si è tenuto il primo degli approfondimenti legati al mondo della separazione e del divorzio presso la Sala parrocchiale di San Venanzio. Ospite una sposa separata che ha relazionato sul tema “Amore per sempre”. Il 15 e 16 novembre, inoltre, si terrà, per la prima volta a Fabriano, il convegno diocesano di Pastorale Familiare. Prosegue, dopo il successo estivo, anche l’attività negli oratori parrocchiali: più di dieci le strutture per bambini e adolescenti nelle città e in alcune frazioni. E in attesa delle nuove testimonianze in Cattedrale che richiamano un migliaio di fedeli a volta, spazio anche ai viaggi dello Spirito: allo studio un pellegrinaggio per Capodanno in Terra Santa per i giovani insieme al vescovo Vecerrica. Intanto la Diocesi ha un nuovo seminarista: il maestro di musica Giuseppe Papaleo.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy