News

ASPIRANTE VIGILESSA SCARTATA, IL COMUNE VINCE DOPO 33 ANNI

A Gagliole (Mc) era stata scartata a un concorso per vigile urbano nel 1981 e fece ricorso contro la decisione del Comune sostenendo di essere stata esclusa ingiustamente. Ed oggi, dopo 33 anni, la vicenda giudiziaria si è conclusa con la vittoria del Comune. La candidatura, infatti, venne bocciata per vizi formali. L’aspirante vigilessa ricorse al Tar che si espresse dando ragione al Comune.Ma non si fermò: impugnò la sentenza al Consiglio di Stato che si espresse, ugualmente, in favore dell’ente. Nel 2011 la donna andò anche alla Corte di Cassazione: il ricorso è stato definitivamente rigettato. “Se il Comune fosse stato condannato – ha spiegato il sindaco Riccioni al Corriere Adriatico – tra spese legali, stipendi arretrati, contributi assistenziali e liquidazione, l’ente avrebbe dovuto pagare oltre un milione di euro. Invece è stato dimostrato il buon operato del Comune”.