Ss76, IL MINISTRO FIRMA IL DECRETO PER LA CESSIONE DEL RAMO D’AZIENDA DIRPA

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Paola Giorgi ha ricevuto notizia che il ministro allo Sviluppo Economico, Federica Guidi ha firmato il decreto che consente di procedere alla vendita di DIRPA e sarà quindi ora possibile cedere il ramo d’azienda per la realizzazione del tratto della SS 76 Ancona – Perugia. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore Giorgi che ha commentato: “ Attendevamo questo atto da tempo, perché era fondamentale per il riavvio dei lavori per il collegamento Ancona-Perugia e poter uscire così da un’ empasse burocratica. Avevamo chiesto – insieme al Governatore – con fermezza tempi e modalità certi per il riavvio dei lavori della ss76.” La data di ottobre concordata per la verifica dell’andamento dei lavori resta dunque ultimativa per la Regione Marche secondo il crono programma, approvato anche dalla Quadrilatero, che prevede fino a metà novembre l’avvio della fase preliminare per il perfezionamento dei contratti di affidamento dei lavori e le contestuali operazioni di ripristino delle aree di cantiere. Tra agosto e novembre, è previsto anche il riavvio delle opere più significative sulla SS76 quali la galleria Gola della Rossa (cunicolo di emergenza), lo svincolo di Borgo Tufico, viadotto Serra San Quirico e di quattro gallerie naturali. Il cronoprogramma prevede, inoltre, la prosecuzione dei lavori lungo l’intera tratta Pianello – Valfabbrica della SS 318 e l’accelerazione delle attività già riavviate a febbraio scorso, nell’obiettivo di raccordarsi al lotto confinante di competenza Anas. I termini di completamento di tutte le opere sono previsti nel 2015 per la SS 318 e nel 2017 per la SS 76.

Raccontaci la tua odissea lungo la tratta Ss76: direzione.radiogold@libero.it

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy