I controlli delle forze dell’ordine a Fabriano

Fabriano – Nel pomeriggio di sabato 14 gennaio è stata data esecuzione al servizio di controllo straordinario del territorio voluto e disposto dal Questore di Ancona, Cesare Capocasa, nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione di fenomeni criminali. Il servizio ha visto impegnati Poliziotti e Militari dell’Arma dei Carabinieri sotto la direzione del Commissariato di P.S di Fabriano in attività di controllo di persone e autoveicoli in transito lungo le principali vie di accesso al Comune di Fabriano nonché nel controllo di persone, mezzi ed attività commerciali presenti lungo le vie del centro cittadino. In particolare, il contingente impiegato nel servizio di ordine pubblico, ha assicurato la sua attività operativa in corrispondenza delle principali arterie di accesso a Fabriano caratterizzate da un maggior afflusso veicolare e di persone come Via Dante e Via Casoli; il contingente ha proseguito, poi, la sua attività presso l’area dei giardini pubblici “Regina Margherita” e lungo le strade del centro cittadino ove, un’attenzione particolare, è stata riservata al “Loggiato San Francesco” e agli spazi adiacenti alla Basilica di San Venanzio, aree frequentate da giovani e giovanissimi ove, nel recente passato, si sono registrati anche fenomeni di degrado urbano oltreché di disturbo di residenti e passanti.

Il servizio ha garantito una soddisfacente ed efficace attività di controllo del territorio con l’individuazione di numerosi soggetti con precedenti di polizia. A conclusione del servizio sono state identificate 44 persone, controllati 12 autoveicoli nonché 2 pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Gli esercizi specificamente monitorati erano stati oggetto di segnalazione per aggregazione di “persone sospette”. In effetti, in occasione del controllo degli avventori, sono stati identificati diversi soggetti con precedenti penali per reati contro il patrimonio e per reati di violenza sulle persone. I controlli mirati su disposizione del Questore di Ancona, Cesare Capocasa, proseguiranno per monitorare le presenze sospette e per l’eventuale adozione di misure di prevenzione personali e verso i pubblici esercizi.

cs

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy