Vandali immortalati dalle telecamere al Cafè Bistrò di via Buozzi a Fabriano

Fabriano – In preda all’alcol hanno creato non pochi danni al Cafè Bistrò di via Buozzi, quartiere Santa Maria di Fabriano. Protagonisti un gruppo di tre ragazzi che, presi dalla noia o dal sonno che non arrivava mai, alle 4,45 di domenica mattina sono stati immortalati dalle telecamere di sicurezze mentre hanno compiuto atti vandalici nell’attività commerciale. Dalle immagini registrate sembrano in evidente stato di ebbrezza. La titolare del bar, Debora Sanna, li attende al bancone. Se chiederanno scusa e sistemeranno ogni cosa eviterà di fare una segnalazione alle forze dell’ordine.

“Domenica, prima dell’alba – racconta la proprietaria – tre ragazzi in evidente stato di ebbrezza hanno preso a calci e pugni il mio distributore automatico di sigarette”. Non contenti si sono dedicati anche ad altro. “Avevo dei contenitori per le paste per la colazione appoggiati su un tavolino e li hanno buttati a terra. Poi hanno svuotato i secchi dell’immondezza sul pavimento, sporcando di fatto tutto l’ingresso e hanno rovesciato a terra la pianta che ho all’ingresso”. Da segnalare anche un altro episodio. Un condomino del palazzo sito in prossimità del bar ha trovato uno pneumatico a terra. Questo non è stato immortalato dalle telecamere e non è facile individuare il responsabile di questo fatto. Restano, però, le registrazioni di quanto accaduto davanti al bar Cafè Bistrò. “Il tutto si vede bene dalle telecamere – dice la proprietaria. – Non farò denuncia se i tre si presenteranno a chiedere scusa, ma sicuramente chiederò loro di pulire il piazzale. In caso contrario farò una segnalazione alle forze dell’ordine”. Conclude la titolare: «Cari ragazzi se non sapete bere non bevete! Nell’euforia non vi siete nemmeno accorti del cartello con su scritto “area sottoposta a videosorveglianza”. Vi aspetto al bar”. Facile scommettere che non si presenterà nessuno al Caffè Bistrò a chiedere scusa per quanto accaduto e magari pagare qualcosa per i danni commessi, sia al distributore delle sigarette preso a calci e pugni e ai contenitori dei cornetti per la colazione, che per la pulizia dello spazio antistante il locale.

Il problema dell’alcol, comunque, è molto sentito anche dai carabinieri della Compagnia di Fabriano che quasi quotidianamente effettuano anche controlli, nelle ore serali e notturne, con l’ausilio dell’etilometro per evitare che gli automobilisti si mettano al volante dopo aver bevuto troppo. L’appello alla cittadinanza è quello di chiamare in tempo reale le forze dell’ordine quando si vedono strane cose come quella successa, poco prima delle 5 del mattino di domenica, in via Buozzi.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy