L’ambasciatore in visita al Centro Islamico di Fabriano. Poi l’incontro con il Governatore

Fabriano – Nei giorni scorsi, presso il Centro Culturale Islamico di Fabriano, insieme al vicesindaco Michela Bellomaria e ad altre delegazioni in rappresentanza delle istituzioni locali, delle forze dell’ordine e della cultura (presente il preside Emilio Procaccini), il sindaco di Cerreto d’Esi David Grillini ha incontrato l’ambasciatore di Algeria in Italia a Roma, S.E. Abdelkrim Touahria, uomo di grande cultura e di levatura internazionale. Presenti anche il vicesindaco di Fabriano, Joselito Arcioni, e la presidente del consiglio comunale Giuseppina Tobaldi. “L’incontro è stato una bella occasione per fare delle riflessioni su temi essenziali come l’integrazione fra i popoli, l’accoglienza ma anche il sostegno territoriale alla piccola e media impresa e alla collaborazione storica e strategica fra il popolo italiano e quello algerino. Voglio ringraziare il presidente del Centro Culturale, Mekry Kader, che ha reso possibile questo importante incontro, lo ringrazio anche per l’enorme lavoro di sostegno sociale che offre a centinaia di cittadini in difficoltà senza distinzione di religione e cultura” dice il primo cittadino. “In questa riunione – aggiunge il vicesindaco, Michela Bellomaria – regnava un clima di serenità e fratellanza, ingredienti che speriamo tornino presto anche in Ucraina dove purtroppo in questo momento la situazione è davvero complicata. A nome di tutta l’amministrazione ci stringiamo al popolo ucraino e alle enormi difficoltà e rischi a cui è sottoposto auspicando una risoluzione diplomatica quanto prima”. Il presidente Kader e l’ambasciatore d’Algeria, hanno poi fatto visita al Museo della Carta. Il dottor Touahria ha potuto ammirare le bellezze della città della carta. Poi la trasferta ad Ancona. Qui entrambi hanno raggiunto la Prefettura, hanno potuto fare una breve visita al Capoluogo regionale e sono stati accolti, in regione, dal presidente delle Marche, Francesco Acquaroli. Ricordiamo che, nei giorni scorsi, i volontari del Centro Culturale Islamico di Fabriano hanno nuovamente preparato più di 30 pacchi di tonno, olio extravergine, pasta, riso, vari tipi di legumi, pomodoro, biscotti, latte, farina e zucchero per le famiglie in difficoltà del comprensorio.

Marco Antonini