GRANDE SUCCESSO PER IL II° TORNEO DI TENNIS CITTADINO DEL BORGO

Fabriano – Sui campi dell’ASD tennis Borgo Fabriano è andata in scena, recentemente, la seconda edizione del torneo di tennis cittadino. Due i tabelloni in programma, quello del singolare maschile, che ha visto ai nastri di partenza sessanta partecipanti e quello del doppio misto, con diciassette coppie a darsi battaglia. Il tennis è sicuramente uno degli sport maggiormente praticati in questa estate post coronavirus, grazie anche allo stimolo dei successi di Matteo Berrettini e Jannick Sinner. Nel primo main draw, quello del singolare uomini, come detto sessanta gli atleti scesi in campo senza risparmiarsi in ogni incontro, con Giacomo Grossi a prevalere in finale su Gianni Regno per 7/5 – 5/7 – 10/5, nel super tie break e quindi a succedere nell’albo d’oro a Gabriele Pegolo, vincitore della prima edizione. In semifinale Grossi aveva avuto la meglio su Attilio Loretelli, mentre Regno si sera sbarazzato di Michele Mecella. Invece nel doppio misto sul gradino più alto del podio si è issata la coppia formata da Piergiorgio Castelli e Cristina Guerci, al secondo si è piazzata la coppia composta da Gianni Regno e Barbara Persigilli, che si erano aggiudicati l’edizione 2020. Le altre coppie semifinaliste sono state quelle formate da Cataldo Giordani e Daniela Sagrati, battuti da Guerci/ Castelli e quella formata dai fratelli Prato, Cristina e Marcello, sconfitti da Regno/Persigilli. Buona l’organizzazione del torneo sotto l’egida del Presidente – factotum del Circolo, Gabriele Cesari, confermato anche dalla discreta cornice di pubblico che ha assistito a tutte le partite del torneo. Un ringraziamento particolare va all’assicurazione Cattolica di Giulio Bennani che ha messo a disposizione i trofei per i vincitori. Ma il circolo ASD Borgo non si ferma, infatti, dopo il corso intensivo di tennis delle scorse settimane, già progetta il futuro oltre la stagione estiva, da settembre riprenderanno i corsi di cardiotennis e i corsi di gruppo per bambini e adulti di livello amatoriale e agonistico, che già negli scorsi anni, avevano fatto registrare un notevole successo di adesioni.

Stefano Balestra